Abbiamo incontrato Nesli e Alice Paba dopo la seconda serata di ieri al Festival di Sanremo 2017 che li vede a rischio eliminazione e allo spareggio.

Conferenza stampa movimentata quella di Nesli & Alica Paba, parsi molto delusi dalle critiche completamente gratuite e spesso cattive al brano “Do retta a te” che non è stato premiato dal pubblico ed è ora a rischio eliminazione. I produttori sono parsi davvero frustati e infuriati per il trattamento riservato loro, ma basta ascoltare in anteprima la cover che stasera non potranno presentare per via del regolamento che in sala ritorna la calma: “Ma il cielo è sempre più blu”, confezionata a due voci con un arrangiamento elettro-pop, spacca di brutto. Peccato non sentirla sul palco dell’Ariston.

DSC_4724

Nesli, perché pop rap, o quasi niente nel brano di Sanremo?

Nesli: “Chi vuole il rap, mi sa che è stato in coma per sei anni! Neslie rapper serve a far scrivere articoli a chi non sa cosa fare. Il brano di Sanremo è una ballata rock, punto e basta. Pensa che quando facevo rap non mi cagava nessuno e mi criticavano pure. Poi sono passato al pop e gli stessi che non mi cagavano, rimpianevano quando reppavo. Guarda, mi spiace soprattutto per Alice, per il lavoro fatto negli ultimi mesi. Poi, quello che dicono di me, come dico in un vecchio brano…fotti e sega…mi spiace anche per la cover, ci abbiamo lavorato sodo. Comunque abbiamo ricevuto un feedback positivo dal pubblico. Questo è l’importante”.

Alice, tutta questa cattiveria, soprattutto nei tuoi confronti?

Alice: “Guarda, davvero non capisco. Addirittura qualcuno ha scritto…in galera…mi sembra del tutto fuori luogo. Una cosa che non augurerei a nessuno. Comunque me ne frego e ti dico che salire sul palco dell’Ariston per me è stato un sogno”.

DSC_4706

Francesco, dopo il rap e il pop, dove ti porterà la tua evoluzione musicale?

Nesli: “Sono sempre stato cieco artisticamente parlando. Il rap, in quel momento della mia vita, era un modo più diretto per comunicare. Però sono uno che si annoia facilmente e quindi tendo a cambiare. Devo molto a Brando, il mio produttore, che mi ha inquadrato, aiutandomi a creare quella che chiamo “Nesli music”. C’è comunque un messaggio di fondo nelle canzoni che scrivo e non importa che ria rap, pop o rock. Vedremo dai…”

DSC_4695

Non resta dunque che sperare in un’esibizione al Dopo Festival per ascoltare questa cover che ha ben impressionato la stampa, mentre Nesli e Alice Paba dovranno dare il massimo per salvarsi nello spareggio tra i 6 a rischio eliminazione.



Commenta su Facebook!

leleboccardo

Critico musicale, editorialista "granata" di Civico20news, inviato di Talky Music, scrittore, in primavera pubblicherà il suo primo "noir" dal titolo "Il rullante insanguinato" (Sillabe di sale Editore)

View all posts

Seguici sui Social

Top Charts

  1. Despacito
    Luis Fonsi & Daddy Yankee Featuring Justin Bieber
  2. Wild Thoughts
    DJ Khaled Featuring Rihanna & Bryson Tiller
  3. That's What I Like
    Bruno Mars
  4. I'm The One
    DJ Khaled Featuring Justin Bieber, Quavo, Chance The Rapper & Lil Wayne
  5. Unforgettable
    French Montana Featuring Swae Lee

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi