Abbiamo avuto modo in occasione della promozione del film “Non è un paese per giovani” di incontrare Giuliano Sangiorgi che ci ha concesso un’intervista in esclusiva dove abbiamo parlato del film, del significato de “Lo sai da qui” ma anche del suo nuovo album con i Negramaro!

 

Com’è stato lavorare per la prima volta ad una colonna sonora da solo e per intero?

“Con i Negramaro abbiamo fatto già un po’ di lavori. Poi ho fatto già un’altra colonna sonora da solo, questa è la mia prima esperienza da solo. Già era successo che Giovanni mi chiedesse di fare la versione negramarizzata di “Meraviglioso” e già allora pensavo di non potermi permettere di sfiorare neppure Modugno. In Radio lui mi ha chiesto di fare la colonna sonora tra uno spot e l’altro, e nonostante avesse  capito che non potevo e volevo farla poi in diretta ha annunciato che l’avrei fatta. Così come per Modugno il suo ricatto ha funzionato di nuovo. È stato molto bello perché l’ho dovuto fare sulla scrittura senza aver visto il film, ho realizzato dei demo che ho dato a Giovanni mentre ero in tour. Pensavo li avesse cestinati, invece le brutte copie sono diventate belle. Quando mi ha detto che il film si sarebbe girato a Cuba e ho detto che  non mi sarei mai avvicinato a quella musica, lui rispose che voleva esprimessi con la musica il mio punto di vista sul film. Questa armonia è stata perfetta. Sono stato felice anche di aver preso dei giovani musicisti che rappresentano il film. Oltre ai Negramaro ho chiamato dei Jazzisti dal Salento, l’opera di Pavarotti cantata da Salvatore Cordella che fa musica in tutto il mondo. Sono stato felice di aver guardato ad altre realtà.Mi piaceva trattare questo argomento con temi musicali fuori moda, ho usato molto l’orchestra.

Giuliano Sangiorgi 2

L’esperienza a Cuba e la scelta di “Lo sai da qui” per il film?

“Mio padre amava tutto quello che era intorno a Cuba, c’è stata una magia incredibile. “Lo sai da qui” portava in un posto magico come Cuba. Grazie a Giovanni lavorando intorno a quelle atmosfere mio padre è tornato a vivere ed è a lui che ho dedicato la canzone insieme ai Negramaro “.

La commedia di Giovanni, cosa apprezzi del suo lavoro?

“Io amo la commedia, da Totò a Monicelli. Amo veramente la commedia di Nuti, quando Giovanni scriveva per lui ed era lo sceneggiatore. Amo il suo modo di intendere la commedia, quella che ti fa ridere, ti fa piangere e ti fa pensare non come quelle di oggi. Fare il comico è un mestiere veramente serio, la commedia è lo specchio del tempo e Giovanni ha il ruolo di portare la commedia di nuovo ad essere seria portando in scena la vita”.

giuliano-sangiorgi-giovanni-veronesi-non-e-un-paese-per-giovani-cuba-lo-sai-da-qui-2016

Prossimi programmi?

“Non so quando ci saranno i prossimi concerti, con i Negramaro stiamo iniziando a scrivere e a lavorare al nuovo disco ma c’è ancora tanto tanto da fare”.

Cuba ti ha influenzato nello scrivere? Vedremo qualcosa nato lì nel nuovo album?

“Anche lì a Cuba ho scritto delle canzoni nuove, ho il dramma di scrivere in modo quasi involontario ovunque io sia. La vita a Cuba si condivide tutta, non so se ci sarà qualcosa di lì nel nuovo album ma può darsi di sì”.



Commenta su Facebook!

Thomas Cardinali

Giornalista pubblicista appassionato di cinema, serie tv e sport. Dopo aver gestito un blog e aver collaborato con testate nazionali (Romanews.eu, Blogdicultura, FilmUp) ed internazionali (melty.it) ho deciso di dedicarmi al nuovo progetto di Talky per un network indirizzato al pubblico under 30.

View all posts

Seguici sui Social

Top Charts

  1. Despacito
    Luis Fonsi & Daddy Yankee Featuring Justin Bieber
  2. I'm The One
    DJ Khaled Featuring Justin Bieber, Quavo, Chance The Rapper & Lil Wayne
  3. That's What I Like
    Bruno Mars
  4. Shape Of You
    Ed Sheeran
  5. Humble.
    Kendrick Lamar

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi