Bancomat disabilitato se paghi su questi siti web: LISTA UFFICIALE

“Carta bancomat non attiva, contatta il tuo istituto”: hai provato a prelevare denaro presso un bancomat e hai ricevuto questo messaggio di errore? Cosa significa? Inserisci la tua carta, inserisci il tuo PIN, ma subito dopo compare questo messaggio invece di permetterti di fare la solita cosa, impedendoti di fatto di prelevare denaro. Il tuo primo pensiero è che hai inserito il codice PIN sbagliato: poi rimuovi la carta, la reinserisci e provi a farlo con più attenzione. Niente, il messaggio che appare è lo stesso. Cosa significa? Come faccio a sbloccare una carta che apparentemente sembra essere bloccata?

Innanzitutto non preoccuparti perché molto probabilmente il problema non è con la tua carta di debito o di credito, e non hai nemmeno inserito il PIN sbagliato, come avrai notato. Con la stessa probabilità, non si tratta nemmeno di smagnetizzazione delle carte.

In primo luogo, può essere che la banca stessa stia bloccando i prelievi perché il contante è esaurito o insufficiente, e in quest’ultimo caso la banca preferisce mantenere una fornitura di contante per i propri clienti, esclusi i clienti di altri istituti. Quindi, se stai cercando di prelevare denaro dallo sportello di un’altra banca, prova a utilizzare il bancomat della tua banca.

Se il problema persiste anche allo sportello automatico della tua banca, niente panico. Quando si preleva, infatti, si attivano non solo i sistemi automatici della banca, ma anche i sistemi automatici del circuito delle carte e dell’alleanza ATM. Quindi, se c’è un problema con l’uscita, potrebbe essere dovuto a uno di questi tre temi.

I problemi di solito si risolvono entro 24 ore. Aspetta il giorno successivo per ritirarti. Se il problema persiste (ma nella maggior parte dei casi i prelievi sono disponibili il giorno successivo), contatta il tuo istituto per scoprire il motivo del blocco.

Come riconoscere una carta di credito da un bancomat

Qual è la differenza tra una carta di credito e una carta di debito? Come si distingue l’uno dall’altro? In alcuni casi, la tua carta ha due funzioni: puoi usarla come bancomat e come carta di credito.

Per prima cosa, cerchiamo di chiarire: un bancomat è una carta emessa dalla tua banca, e quando effettui un “pagamento bancomat”, prelevi denaro direttamente dal tuo conto corrente. Pertanto, gli acquisti sono possibili solo quando i fondi sono disponibili sul conto corrente. Diversa è la situazione con le carte di credito.

Infatti, con una carta di credito, la banca offre ai clienti una somma di denaro (linea di credito) e consente loro di pagare indipendentemente dal fatto che abbiano denaro sul conto corrente. Il cliente si impegna quindi a rimborsare il prestito in un determinato periodo (secondo il contratto) ea pagare un determinato tasso di interesse (anch’esso specificato nel contratto).

Fisicamente la differenza è evidente: nella prima immagine vediamo un bancomat. Puoi leggere “Pagobancomat” senza il numero della carta bancomat in caratteri grandi.

Un’altra differenza: gli sportelli automatici non possono essere utilizzati come carte di credito. Spesso, invece, una carta di credito può essere utilizzata sia come bancomat che come carta di credito: al momento del pagamento, infatti, il negoziante stesso vedrà comparire al POS la doppia opzione (debito o carta) e chiederà il cliente che usa quello che ti piace e scegli le opzioni al POS.