“Bitcoin esploderà nel 2022”, la previsione dell’esperto: “pazzesco”

    44
    atm bitcoin

    È assolutamente impossibile determinare quali criptovalute esploderanno nel 2022.

    Non solo le previsioni sui futuri prezzi delle criptovalute sono sempre incerte, ma il 2022 potrebbe anche essere un anno ribassista.

    C’è però da dire che, a differenza dei cicli passati, diversi analisti ritengono che il 2022 possa essere un anno positivo. l Ciclo Bitcoin
    A causa dell’halving, Bitcoin ha un ciclo di circa 4 anni. Fino ad ora, si è riflesso anche nel prezzo, dato che le variazioni del prezzo di BTC possono influenzare l’intero mercato delle criptovalute, le altre criptovalute tendono ad avere un ciclo di 4 anni.

    atm bitcoin

    Il ciclo precedente è iniziato a maggio 2020 e il terzo dimezzamento terminerà nella primavera del 2024. Il picco del ciclo è stato raggiunto il 10 novembre, quando il prezzo di Bitcoin ha raggiunto $ 70.000 e la capitalizzazione di mercato era di poco superiore a $ 3 trilioni per l’intero mercato delle criptovalute.

    Secondo diversi analisti quello di novembre 2021 potrebbe non essere il picco massimo di questo ciclo.

    Nei cicli passati, ad eccezione del primo ciclo, il picco si è sempre verificato esattamente tra novembre e dicembre un anno dopo il dimezzamento, ovvero esattamente come nel 2021, ma grazie all’imponente bolla speculativa A, e alla fine del 2021 non sembrava ‘lo era.

    Quindi, mentre l’anno successivo al picco è stato decisamente ribassista nell’ultimo anno, secondo alcuni il 2022 potrebbe non esserlo.

    Se è ribassista, come nel 2014 o nel 2018, probabilmente non ci sono criptovalute là fuori che brillano quest’anno, a meno che non ci siano eventi molto rari che vanno contro la tendenza.

    Tuttavia, non solo si ritiene che $ 69.000 a novembre 2021 potrebbero essere superati da Bitcoin nel 2022, ma Ethereum potrebbe anche raggiungere nuovi massimi.

    Criptovalute che esploderanno nel 2022

    Molto probabilmente, tuttavia, il 2022 vedrà molte meno “esplosioni” di criptovalute rispetto al 2021, rendendo difficile individuare quali monete possono fare colpo. Tuttavia, va notato che alcuni dei prezzi correnti sembrano particolarmente bassi se confrontati con i prezzi di inizio anno.

    Ad esempio, il prezzo attuale di Solana (SOL) è inferiore del 42% rispetto a fine dicembre, il che suggerisce che potrebbe essere sottovalutato. Anche Polygon (MATIC) è in calo del 35%, mentre Uniswap (UNI) è in calo del 36%. Algorand (ALGO) ha addirittura registrato un aumento del 47%.

    Ad esempio, Bitcoin è in calo solo del 6%, mentre Ethereum è in calo del 15%.

    Un caso molto particolare è il Sandbox (SAND), che, nonostante la crescente popolarità dei mondi virtuali, è inferiore al 40% rispetto all’inizio dell’anno.

    Dato che la mania NFT e DeFi sembra essersi placata, il fatto che la mania del Metaverse debba ancora decollare suggerisce che potrebbe esserci spazio per una forte crescita.

    Se invece il 2022 non è un anno particolarmente rialzista, forse dovremo aspettare fino al 2024 per vedere un vero boom, fatta eccezione per le small coin spesso assolutamente imprevedibili i cui volumi di scambio sono abbastanza bassi da essere facilmente manipolati.