Questi 2 euro commemorativi valgono una fortuna: ecco quali

Anche una moneta da 2 Euro può valere una fortuna! Dal 2001, infatti, la vecchia lira è stata abbandonata a favore dell’euro, che è diventata la nuova moneta. Di conseguenza, i collezionisti che sono riusciti ad accumulare grandi quantità di monete rare, in particolare lire, hanno visto aumentare di valore il valore delle monete di loro proprietà in quanto ormai fuori produzione e quindi oggetti rari. . Esistono infatti due monete in euro di grande valore, soprattutto monete commemorative, che oltre ai rari centesimi sono anche molto pregiate. Il valore di una moneta dipende da molti fattori indipendenti. Ad esempio, le monete rare possono rappresentare quelle difficili da trovare sul mercato. Le monete introvabili hanno un valore maggiore perché per il collezionista rappresentano un pezzo unico della collezione.

La difficoltà di reperimento influisce sul prezzo della valuta. Sono preziose anche le monete commemorative, come la moneta commemorativa finlandese da 2 euro coniata nel 2004 o alcune monete greche da 2 euro. Anche le monete coniate in piccole quantità sono più preziose.

Ecco l’elenco delle monete rare da 2 euro stilato dal sito Eurorari.com:

  • Andorra: 2 euro rari
  • Belgio: 2 euro rari
    1 serie Re Alberto 1999 2006
    3ª serie: 2008-2013
    4ª serie: 2014
  • Cipro: 2 euro rari
  • Estonia: 2 euro rari
  • Finlandia: 2 euro rari
    2ª serie: anni 2007
  • Francia: 2 euro rari
    1ª serie: anni 1999-2006
    2ª serie: nuova faccia comune, anni 2007
  • Grecia: 2 euro rari
    1ª serie: anni 2002-2006
    2ª serie: anni 2007
  • Irlanda: 2 euro rari
    2ª serie: anni 2007
  • Lettonia: 2 euro rari
  • Lituania: 2 euro rari
  • Lussemburgo: 2 euro rari
    2ª serie: anni 2007
  • Malta: 2 euro rari
  • Principato di Monaco: 2 euro rari
    1ª serie: 2001-2005
    2ª serie: anno 2006
    3ª serie: anni 2007
  • Olanda: 2 euro rari
    3ª serie: 2014
  • Portogallo: 2 euro rari
    1ª serie: anni 2002-2007
    2ª serie: 2008
  • San Marino: 2 euro rari
    1ª serie: 2002-2007
    2ª serie: 2008-2016
    3ª serie: 2017
  • Slovacchia: 2 euro rari
  • Slovenia: 2 euro rari
  • Città del Vaticano: 2 euro rari
    1ª serie: 2002-2005
    2ª serie: 2005
    3ª serie: 2006-2007
    4ª serie: 2008-2013
    5ª serie: 2014-2016
    6ª serie: 2017

Fattori di “esclusività” e rarità hanno portato il valore medio di questi numeri a superare i 2.000 euro, sebbene diverse copie siano state vendute all’asta per 6.600 euro.

Un altro commemorativo di Monaco del 2015, anch’esso estremamente raro, commemora l’800° anniversario della costruzione della fortezza di Roca. Il rovescio è in realtà una rappresentazione della torre posta sulla roccia. C’è una scritta “MONACO” maiuscola in alto.

Se la moneta è in perfette condizioni di conservazione, il suo valore è molto alto: se è infatti a Fior di Conio, la condizione migliore, pari a quella appena coniata, può addirittura superare i 1000 euro.

Il fenomeno dell’euroscetticismo iniziò a diffondersi nella prima metà del secolo, ma da un punto di vista collezionistico le nuove monete furono quasi subito apprezzate per la loro diversità e inclusività. Ogni stato può utilizzare monete commemorative per rendere “omaggio” a una persona, un evento o una situazione molto importante. A causa del loro limitato numero di emissioni e del loro forte valore simbolico, queste monete tendono ad essere le più ricercate dagli amanti della moneta: la moneta commemorativa da 2 Euro più pregiata proviene dal Principato di Monaco. Nel 2007, 25 anni dopo la morte dell’attrice hollywoodiana di Monaco Kelly, è stata coniata una moneta commemorativa in suo onore.

Il numero di queste monete è cresciuto con l’ascesa delle monete commemorative, con i singoli paesi che hanno sviluppato speciali edizioni limitate per commemorare importanti eventi politici, personaggi e personalità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *