Canone Rai, multa salatissima se non lo paghi: “attenzione”

Poche “tariffe” obbligatorie sono meno apprezzate e sopratutto accettate culturalmente come il Canone Rai. Si tratta infatti di pagamento obbligatorio che, pur essendo entrato nell’immaginario collettivo in un paese da tempo teledipendente come l’Italia, fatica ad essere osteggiata. E’ sopratutto dal punto di vista concettuale che la tassa televisiva (perchè tecnicamente è esattamente questo) dimostrar di essere poco “digeribile”: è stata concepita in un contesto storico molto distante dalla prima vera diffusione della televisione, e ne ha mantenuto i crismi.

In sostanza qualsiasi detentore possieda un apparecchio in grado di decifrare i segnali audiovisivi da un’antenna è tenuto a pagare un canone fisso semplicemente sul possesso e non sull’utilizzo.

Concetto poco gradito

Idealmente il concetto è rimasto lo stesso da quasi 100 anni, anche se la società è cambiata molto: anche per questo motivo i cittadini hanno chiesto l’abrogazione completa o comunque una sua “Mutazione”. Lo stato italiano non può fare a meno del Canone Rai, ecco perchè gli intenti per renderlo meno “invadente” ci sono stati. Dal 2016 infatti risulta essere stato dilazionato in 10 rate da  9 euro l’una ed accorpato alla bolletta della luce. Decisione che ha aumentato in modo importante le entrate ma che non va d’accordo con le politiche europee che non prevedono questa forma di accorpamento a fatturazioni energetiche.

Ecco perchè dal 2023 ritornerà ad essere pagabile tradizionalmente in modo singolo, attraverso il consueto bollettino, ma resterà comunque obbligatorio.

Canone Rai, multa salatissima se non lo paghi: “attenzione”

Essendo una tassa, sono previste delle esenzioni, ma chi non paga il Canone Rai va incontro prima di tutto ad una multa piuttosto salata, che può essere corrispondente fino a 6 volte l’importo annuo, ossia da 180 a 540 euro. A questa cifra va aggiunto quella corrispondente del Canone non pagato. Se l’utente non paga per diverso tempo, viene aperto un fascicolo da parte dell’Agenzia delle Entrate come qualsiasi tassa non pagata e ciò può portare anche al pignoramento.

canone-rai

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *