Chi trova questa moneta da due euro guadagna addirittura 50 mila euro: FOTO

    26
    2 euro due carabinieri personaggio

    Qualche volta il conio sbaglia (o forse lo fa apposta?) e mette in circolazione per un breve periodo delle monete sbagliate. È questo il caso di una moneta da 2 euro che a causa di un errore di stampatura ha raggiunto un valore di mercato incredibile. Prima di cantare vittoria, però, sappi che sul web si è scatenata una vera e propria isteria a riguardo e i più furbi hanno già messo sul mercato delle copie posticce.

    Ciò significa che hanno riprodotto la moneta che assomiglia a quella originale ma si differenzia, ovviamente, per dei minuscoli dettagli che solo gli esperti in numismatica sanno riconoscere. Bisogna fare molta attenzione, quindi, a non acquistare tramite un venditore privato un prodotto se non si ha un’approfondita conoscenza della materia perché poi a conti fatti potrebbe rivelarsi una truffa.

    La moneta, nonostante le copie contraffatte, esiste veramente ed è stata stampata al contrario nel corso dell’anno 2001 in Spagna. Quindi la situazione si complica e non sarà facile rovistare gli armadi alla ricerca della moneta a meno che non si viva nella penisola iberica o non si abbia viaggiato per lunghi periodi di tempo in quel frangente nello stato spagnolo.

    Questo particolare tipo di monete che presentano un errore di stampatura sono le più difficili da trovare e per questo motivo sono anche quelle che hanno un valore estremo. Trovarle è il sogno di ogni collezionista ma anche il desiderio di chi vuole migliorare, grazie a un colpo di fortuna, la propria situazione patrimoniale.

    La moneta spagnola dal valore di 50.000 euro

    L’euro è ufficialmente entrato in vigore il primo gennaio del 2022 e quest’anno corre il suo primo ventennio di attività. Fu un grande cambiamento per il popolo europeo che finalmente poteva riconoscersi con una singola moneta. Ci furono dibattiti accesi in tutti i paesi della Comunità Europea se accettare o meno il nuovo corso di valuta e alla fine ha vinto la moneta unica.

    In quegli anni un po’ turbolenti, o meglio appena prima l’entrata in vigore, la Spagna accende le macchine del suo conio e inizia a stampare le nuove monete e banconote europee. Senonché ne stampa una tiratura che presenta sulla parte davanti l’immagine del re Juan Carlos I di Spagna e sul retro la scritta del valore corrispondente, ossia due euro. Almeno così crede ma ben presto si accorgerà dell’errore.

    Il problema é che a causa di un errore di sistema o umano, non si sa bene, il valore nominale della moneta fu stampato sul davanti mentre l’immagine del re sul retro. Qualche giorno dopo l’entrata in circolazione l’organo preposto alla coniatura si accorge dell’errore e smette di stampare le monete. La restante parte di monete da due euro già uscite diventano un capitale da conservare che esalta i collezionisti.

    Chi le possiede oggi, ha un’immensa fortuna tra le mani perché le monete hanno raggiunto il valore di 50.000 euro. Il motivo è che sono in tiratura limitata e sono le prime comparse nel territorio spagnolo con l’avvento dell’euro. Buona fortuna a chi le trova!