Conto in banca, non superare questo limite: ecco perché

    30
    conto defunto banca Conto cointestato conto banca

    La quasi totalità dei risparmiatori italiani è dotato di una forma di conto corrente, uno degli strumenti più utilizzati per gestire in modo preciso il nostro denaro, sopratutto da quando la maggior parte dei servizi può essere fruita in modo autonomo, grazie a strumenti come smartphone e computer. Tuttavia tutte le tipologie di conto in banca devono obbligatoriamente “sottostare” a determinati limiti e condizioni di stampo economico e finanziario. Quali sono?

    Conto in banca, non superare questo limite: ecco perché

    Anche il conto corrente deve infatti “sottostare” ad alcune condizioni, legate in maniera piuttosto “stretta” al nostro contesto economico: un esempio su tutti è dato dal limite legato all’importo dei prelievi, che tendenzialmente viene gestito dalle singole banche ma che se risulta essere superiore a 10 mila euro prelevato su base mensile, fa “scattare” i controlli dell’UIF, ossia l’unità specificamente adibita a contrastare il riciclaggio di denaro. Eventuali importi superiori a questa soglia di 10 mila euro infatti fanno scattare i controlli concepiti proprio per “sventare” eventuali operazioni “sospette”.

    Nessun vero e proprio limite per quanto riguarda il contesto dei bonifici: trattandosi di una forma di transazione economia completamente tracciabile, qualsiasi “movimento” viene tracciato e gestito in maniera autonoma. Di fatto non esistono veri e propri “paletti” se si effettua un bonifico all’interno dell’area SEPA, mentre il discorso cambia sensibilmente se si ricevono bonifici maggiori di 15 mila euro dai paesi al di fuori di questa specifica zona. In questo caso è necessario ravvisare la banca della natura di questo importo.

    Per quanto riguarda il limite di contanti giornaliero, non sono applicabili al conto in quanto tale, purchè le eventuali sanzioni “scattano” solo in corrispondenza di pagamenti e transazioni con i contanti superiori a 2000 euro. Se abbiamo necessità di depositare una cifra superiore di contanti sul nostro conto, è sufficiente specificare la causale in merito.

    conto defunto banca conto banca