Le banconote dell’euro scompariranno: la notizia ufficiale

    53
    banconote sterlina euro €20 tasse settembre 5 euro

    Fin dal suo “arrivo” nelle nostre vite, l’euro ha fatto, inevitabilmente, molto parlare per una miriade di ragioni: del resto un cambio di valuta rappresenta un evento decisamente raro nella storia di una nazione, figurarsi in un contesto comunitario. Anche se oggi non tutti lo ricordano, il passaggio tra le vecchie valute e l’euro è stato costellato da una serie di difficoltà pratiche e  concettuali che hanno riguardato un po’ tutte le nazioni che hanno preventivamente scelto di “passare” alla nuova valuta.

    Nuovo conio

    Le banconote in particolare hanno richiesto una fase di adattamento ben più ampia rispetto a quella messa a disposizione dall’Unione Europea: il passaggio di consegne si è concretizzato nei primi mesi del 2002 ma il processo di adattamento ha richiesto qualche altro anno per essere completamente metabolizzato. Anche se si tratta di un valuta quindi giovane, le banconote, naturalmente soggette al deterioramento sono già “cambiate” nelle ultime due decadi. Ad una prima serie che è stata stampata dai paesi europei è seguita la seconda, denominata Serie Europa, che è quella attualmente più diffusa oggi.

    Le banconote dell’euro scompariranno: la notizia ufficiale

    La carta moneta in senso generale è destinata in futuro a “cedere il passo” alla moneta elettronica come già sta avvenendo, seppur in parte, da qualche anno. Il denaro contante infatti risulta essere qualcosa considerabile “vetusto” e non sufficientemente sicuro e tracciabile per i governi europei, anche se bisognerà aspettare ancora qualche decennio per la “scomparsa” del contante. L’Euro “fisico” cambierà nuovamente: la Banca Centrale Europea ha già comunicato di aver programmato una nuova serie di banconote che sarà decisa concretamente nell’aspetto nel 2024, e che gradualmente prenderà il posto della serie attuale. Questa decisione serve anche per rinnovare il corredo di banconote in funzione anti contraffazione.

    Come avvenuto già per la banconota da 500 euro, non più stampata da diversi anni, anche la 200 euro potrebbe non essere più presa in considerazione con la nuova serie.

    banconote €20 euro banconota