Ecco quanto valgono i 2 euro con Dante: “pazzesco”

La moneta da 2 Euro con Dante: quella più comune è proprio la moneta normalmente circolante in Italia col valore nominale da 2 Euro. Ma non è l’unica moneta dedicata al sommo poeta negli ultimi anni. Come molti sanno, nel 2021 è stata celebrata nel nostro paese la ricorrenza del settecentenario dalla sua morte. Molte manifestazioni si sono svolte in tutto il nostro territorio, ed è stata anche l’occasione per l’emissione di alcuni coni commemorativi.

Un conio commemorativo dedicato a Dante Alighieri è stato emesso poi dalla Repubblica Italiana anche nel 2015, a 750 anni dalla nascita del padre della lingua italiana. Dante, insomma, è al centro della cultura nazionale ed è ben rappresentato sulle monete dell’Euro, scelto come una delle incisioni per il conio europeo. Scopriamo insieme il valore delle monete a lui dedicate.

2 Euro con Dante Italia: valore dei Fior di Conio

Le monete da 2 Euro con Dante che vengono emesse con regolarità in Italia non hanno valore collezionistico e numismatico se sono circolate. Esistono però delle emissioni particolari destinate proprio al collezionismo che si chiamano BU (brilliant uncirculated, ndr) e che possono valere qualcosa in più. In particolare, in questo momento, quelle del 2008 e del 2015 arrivano ad un valore di 15 Euro l’una. Le altre oscillano quasi tutte tra i 5 e i 10 euro di valore. Parliamo di monete in stato FdC (fior di conio) emesse in tiratura limitata rispetto a quelle destinate alla circolazione.

2 Euro con Dante Italia 2015: 750 anni dalla nascita

Nel 2015 la Repubblica Italiana utilizza uno dei propri slot per le monete commemorative per dedicare un’emissione al 750° anniversario della nascita di Dante (nella foto dell’articolo, ndr). La moneta presenta sul dritto un un particolare del dipinto “Allegoria della Divina Commedia”, dell’autore Domenico Michelino e risalente al 1465. Il dipinto originale si trova nella Basilica di Santa Maria del Fiore a Firenze e il particolare presente sulla moneta vede il poeta con la sua opera più famosa, la Divina Commedia, tra le mani mentre sullo sfondo compare la rappresentazione della montagna del Purgatorio.

Altri segni distintivi del dritto sono le lettere RI della Repubblica Italiana RI, la R simbolo della zecca di Roma e le lettere SP, in basso, iniziali dell’autrice Silvia Petrassi. A completare l’incisione le date 1265 e 2015, data di nascita di Dante ed anniversario, e il nome del poeta a chiudere in arco in alto a sinistra. Il valore di questa moneta si attesta oggi a 3 Euro. La tiratura è ampia, di circa 3 milioni e mezzo di esemplari con 15mila divisionali riservati al collezionismo.

2 Euro con Dante 2021 Città del Vaticano

La moneta da 2 Euro di valore maggiore con una raffigurazione di Dante è sicuramente l’emissione commemorativa del 2021 di Città del Vaticano. Lo stato pontificio ha dedicato una moneta al 700° anno dalla morte del sommo poeta. I siti specializzati riferiscono che questa moneta vale oggi circa 30 Euro, ma è già possibile trovarla in vendita online nella sua confezione da collezione a circa il doppio.

Si tratta di una moneta con tiratura decisamente limitata: 77mila BU e 9.300 Proof destinati all’alto collezionismo. La moneta vede sul dritto il volto scolpito del poeta rivolto verso destra e sovrapponente allo sfondo del Palazzo della Signoria di Firenze. La Scritta Dante è in bel corsivo, a completare ci sono i numeri 1321-2021 e il nome per esteso dell’autore della moneta.

2 euro con dante