Quanto valgono le 500 lire con le caravelle? “Da non credere”

    47
    500 lire caravelle

    Ti stai chiedendo quanto valgono le 500 lire con le caravelle? In effetti ti trovi di fronte ad una delle monete più iconiche del collezionismo numismatico italiano. Una versione in particolare di questa 500 lire può renderti davvero ricco. Le Lire spesso riemergono dai cassetti dei ricordi di famiglia: non è impossibile trovarne alcune che possono avere un valore importante.

    La 500 Lire d’argento con le caravelle può però rappresentare davvero una piccola fortuna. Come tutti sanno, le lire sono state ritirate dalla circolazione tra il 2001 e il 2002, venendo relegate a moneta da collezione e dei ricordi di un tempo che non tornerà. In questo articolo ti spieghiamo come riconoscere la 500 Lire con le Caravelle, e come capire che valore abbia.

    500 Lire con le Caravelle: descrizione e aspetto

    Si tratta di una moneta coniata fin dal 1958 e rimasta circolante proprio fino al 2001, anno in cui le lire sono state sostituite a tutti gli effetti dagli Euro. Le ultime 500 lire avevano però un formato molto diverso dalle 5000 Lire con le caravelle. Le prime erano coniate in doppio metallo, dorato al centro e argentato nel cerchio esterno così come ora sono i 2 Euro. Le 500 Lire con le caravelle invece erano interamente in in argento 835%m larghe quasi 3 cm (29.5 mm) per un peso di 11 grammi.

    Il disegno delle caravelle si trova sul rovescio della moneta. Le navi vengono rappresentate in fase di navigazione, da sinistra verso destra. Sembrano avere il vento alle spalle che ne gonfia le vele. La figura è attorniata dalla scritta in caratteri maiuscoli REPVBBLICA ITALIANA e dal valore nominale della moneta (L. 500). Su questo verso si trova anche la R simbolo della Zecca. Sul dritto si trova invece un busto di donna, quello della moglie dell’autore Gianpaoli, rivolto verso sinistra e circondato da 21 stemmi di città italiane. Una moneta bellissima.

    Quanto valgono le 500 lire con le caravelle?

    Si tratta di una moneta che ha un valore importante anche nei suoi esemplari più comuni: questi vanno da un minimo di 8€ ad un massimo di 60€, a seconda dell’anno di emissione e della loro conservazione. La moneta è molto comune nelle versioni dei primi anni di conio, quelle comprese tra il 1958 e il 1960. Le 500 Lire con le caravelle prodotte a partire dal 1968 hanno un valore soltanto se l’esemplare si trova in Fior di Conio, ovvero lo stato di conservazione del tutto simile a quello del momento dell’emissione.

    Esiste però una 500 Lire con le caravelle che ha un valore davvero eccezionale. Parliamo della versione di PROVA del 1957, coniata in soli 2.200 esemplari e con diverse particolarità al suo attivo. Ha incisa la dicitura “prova” sul rovescio, a sinistra e in basso rispetto alle navi. Viene anche chiamata “Bandiere controvento” perché le barche hanno le bandierine in cima agli alberi che sembrano andare in direzione diversa rispetto al vento alle spalle delle imbarcazioni che gonfia le vele. Questa moneta è davvero rarissima, e può dai 12mila ai 15mila Euro se conservata in stato Fior di Conio, ma anche ben 5mila euro in stato di conservazione BB.

    500 lire caravelle