Terreno abbandonato, ecco il metodo infallibile per arricchirsi

    52
    bonifico segnalato

    Un investimento per definizione stessa mette davanti ad una concreta possibilità di fallimento: chiunque decida di far fruttare i propri risparmi in qualche modo, si auspica di fronteggiare una spesa limitata che possa fruttare in non troppo tempo un guadagno costante, magari in aumento. Tuttavia sono molti i fattori che possono mettere in difficoltà anche le imprese apparentemente incrollabili: crisi, valutazioni sbagliate, incapacità di adattarsi sono soli alcuni esempi. Un terreno abbandonato spesso (ma non sempre) è una delle dimostrazioni più floride ed evidenti di una condizione che ha portato il proprietario a non curare più la propria area territoriale, magari un tempo remunerativa. Come è possibile convertirla per ottenere nuovi guadagni?

    Investimento

    Non esiste la “bacchetta magica” ma buona parte dei terreni effettivamente abbandonati, anche in condizioni decisamente preoccupanti, possono portare ad un guadagno in non troppo tempo. L’importante è comprendere al più presto le potenzialità di una porzione di terra, e in alcuni casi le condizioni se sono particolarmente “preoccupanti” possono essere utili per ottenere un prezzo vantaggioso dal precedente proprietario, che potrebbe anche scegliere di donarlo a titolo gratuito. E’ anche possibile ottenere il diritto di utilizzo attraverso l’affitto oppure l’usufrutto, o anche attraverso l’usucapione, ossia la possibilità di utilizzare un terreno non più reclamato da nessuno per un tempo minimo di 10 anni, dopodichè ottenere in automatico la proprietà.

    Terreno abbandonato, ecco il metodo infallibile per arricchirsi

    Si ma cosa farci del terreno? Solitamente chi decide di reinvestire su un terreno abbandonato ha due possibilità: convertirlo a terreno sportivo (varie forme di campi come quella da calcio, calcetto ma anche padel e tennis) oppure per la coltivazione/allevamento. In quest’ultimo caso è meglio puntare su nicchie di prodotti biologici, magari optando per coltivazioni o allevamenti considerati “di moda” come ad esempio l’allevamento di api da miele. E’ consigliabile farsi consigliare da un esperto come l’agronomo, che è in grado non solo di valutare le potenzialità del terreno ma anche dell’ambiente circostante.

    bonifico figlio