Arriva il BTP Italia con cedola garantita all’1,60%: “fantastico”

    40
    BTP Italia

    Il BTP Italia 2022 ha cedola garantita all’1,60%. È una notizia ormai di qualche giorno ma che vale sempre la pena ripetere anche perché il tasso garantito ha fatto piacere a moltissimi investitori. Purtroppo, se stai cercando di sapere se fai ancora in tempo a sottoscrivere l’emissione del BTP Italia 2022 nella sua prima fase, la risposta è no.

    La prima fase di immissione sul mercato del BTP Italia con cedola garantita all’1,60% è infatti già terminata. Il Ministero dell’Economia e delle Finanze ha infatti già pubblicato i resoconti dei risultati della 17°emissione del BTP Italia. Il tasso definitivo è stato confermato all’1.60% dell’annuncio del 20 Giugno scorso. Andiamo a capire nei dettagli com’è andato il piazzamento e cosa è possibile fare ora per gli investitori.

    BTP Italia 2022: come è andata

    Il Ministero dell’Economia e delle Finanze ha comunicato nei giorni scorsi i dettagli conclusivi dell’emissione del 17°
    BTP Italia, titolo di stato indicizzato all’inflazione con scadenza poliennale fissata a 8 anni. La fase del collocamento dedicata agli investitori retail ha avuto un vero e proprio boom nel primo giorno di emissione, con una tendenza a scemare nelle successive 48 ore a disposizione per sottoscrivere. La seconda fase per gli investitori istituzionali aveva una durata limitata a 2 ore e ha determinato un introito di poco più di 2 miliardi di Euro che, sommata agli incassi retail, ha generato allo Stato entrate per complessivi 9 miliardi e 200 milioni di Euro.

    Il Ministero fa sapere che in base alle proprie stime, la quantità di investitori individuali della prima fase è stata particolarmente rilevante (67%), con una larga maggioranza di essi che ha utilizzato le filiali bancarie o gli uffici postali per inoltrare la richiesta, con l’home banking ancora minoritario. Questo però è arrivato al 48%, percentuale più alta di sempre per la registrazione nelle emissioni dei BTP Italia.

    BTP Italia all’1,60%: cosa fare adesso

    Per chi, tra i piccoli risparmiatori, non fosse riuscito a sottoscrivere il BTP Italia 2022 con cedola garantita all’1.60%, non resta ora altro da fare che affidarsi al mercato secondario. Come molti sanno, infatti, i BTP sono poi acquistabili in un secondo momento da coloro che, detenendoli, sono interessati alla vendita. Esiste infatti un mercato secondario chiamato MOT e gestito da Borsa Italiana S.p.A. nel quale i risparmiatori, sempre attraverso un intermediario – generalmente bancario – possono comprare o vendere titoli di Stato e altre obbligazioni, con importo minimo pari a 1.000 euro.

    Il BTP Italia di cui stiamo parlando è identificato dal codice ISIN IT0005497000 ed è chiamato Btp Italia Gn30. Emesso il 28 Giugno del 2022, ha scadenza il 28 giugno 2030 ed è attualmente acquistabile al prezzo di circa 100.37, e quindi di pochi centesimi, ma già superiore al prezzo di emissione.

    btp italia