Trova le 10 lire con la spiga e diventi ricchissimo: ecco il valore

    75
    10 lire spiga

    A partire dal secondo dopoguerra la lira italiana è stata completamente “rimodellata” in corrispondenza della proclamazione della Repubblica: uno dei primi decreti inerenti al sistema economico del neonato stato italiano dopo il referendum del 1946 riguardava proprio le nuove monete, da 1, 2, 5 e 10 lire che avrebbero di li a poco preso il posto delle precedenti emissioni. La prima versione della “nuova” moneta da 10 lire è conosciuta come Pegaso o anche Olivo, per via di queste due raffigurazioni presenti sugli altrettanti lati delle emissioni. Si tratta per l’appunto della prima emisisone da 10 lire dell’epoca repubblicana, coniata per 4 anni, dal 1946 al 1950. A partire dall’anno successivo infatti è stata sostituita dalla più “longeva” emissione da 10 lire, coniata mezzo secolo, la Spiga.

    Valuta famosa

    La 10 lire Spiga è un vero “pezzo di storia” della monetazione italiana. Come la precedente, è realizzata in Italma, una lega di alluminio leggera e resistente ai tempi estremamente diffusa e popolare anche per altre monete. La moneta in questione, chiamata Spiga per via della raffigurazione principale, sormontata dalla valore nominale da 10 lire, è di piccole dimensioni (23,3 mm di diametro per 1,6 grammi di peso) ed ha costituito una delle più diffuse monete della seconda metà dello scorso secolo. L’altro lato è contraddistinto da un aratro, altro simbolo legato al contesto agrario, dove è presente oltre alla dicitura della Repubblica anche l’anno di coniatura.

    Trova le 10 lire con la spiga e diventi ricchissimo: ecco il valore

    Quasi 2 miliardi di emissioni ne fanno una delle monete più diffuse della storia italiana ma esistono comunque varianti rare: nel 1954 la tiratura è stata ridotta ed è per questo che una moneta realizzata in questo specifico anno vale fino a 120 euro se tenuta perfettamente (altrimenti vale la metà, se in “ottime condizioni” e basta). Altra annata interessante è il 1991: in questo anno infatti alcune monete presentano un difetto di conio, riconoscibile dal timone che risulta rovesciato. Questa moneta vale oltre 150 euro se in perfette condizioni.

    10 lire