BTP Italia tasso annuo garantito all’1,60%: “pazzesco”

    53
    BTP italia 5 anni

    Il concetto di investimento è molto diffuso in tantissimi contesti finanziari, e può risultare un’azione estremamente vantaggiosa anche per il comune cittadino. Molti cittadini infatti sono alla continua ricerca di una metodologia sicura e remunerativa per far “fruttare” i propri risparmi, così da evitare fenomeni da sempre considerati problematici sotto tutti i punti di vista come la stagnazione e l’inflazione, che provocano la graduale ma inevitabile perdita di potere d’acquisto del denaro. Questo avviene inesorabilmente anche semplicemente non movimentando i soldi sul proprio conto corrente. Lo stato tra le altre cose mette a disposizione diverse forme di strumenti per l’investimento e uno dei più discussi è sicuramente costituito dai BTP.

    Cosa sono?

    Cosa sono i BTP? Si tratta sostanzialmente di una forma di obbligazione, sotto forma di investimento a rischio relativamente basso che permette un guadagno attraverso il rateo di interessi. Si tratta di strumenti concepiti per un lasso di tempo a medio-lungo termine e risultano  emessi dal Dipartimento del Tesoro (Ministero dell’Economia e delle Finanze) con cedola fissa posticipata pagata semestralmente. I Buoni del Tesoro Poliennali risultano acquistabili attraverso le cosiddette aste marginali, che solitamente decise due volte al mese: è possibile acquistare BTP attraverso la propria banca (in molti casi direttamente direttamente dall’app associata, oppure recandosi in filiale oppure presso un Ufficio Postale).

    BTP Italia tasso annuo garantito all’1,60%: “pazzesco”

    Anche se si tratta di obbligazioni che presentano tassi “fissi” che sono stati confermati al 1,60 % per tutto il 2022, per quanto riguarda il BTP con scadenza a 8 anni. Come determinato dal comunicato del Ministero dell’Economia e Finanze: “Per il Btp Italia, con scadenza a 8 anni, data di godimento 28 giugno 2022 e data di scadenza 28 giugno 2030, si conferma il tasso cedolare (reale) annuo definitivo dell’1,60%, pagato in due cedole semestrali”.

    Attualmente il tassi di guadagno legati ai BTP più vantaggiosi sono quelli su base decennale che si aggirano intorno al 3 %.

    BTP