Quanto valgono le 5 lire con il delfino? “Non ci crederai mai”

    60
    5 lire moneta delfino

    Vuoi sapere quanto valgono le 5 lire con il delfino? Magari qualche vecchia monetina è emersa dai cassetti dei ricordi di famiglia e ti stai chiedendo se sono monete di valore? Anche per queste piccole monete il collezionismo numismatico offre la possibilità di avere una piccola fortuna, se la moneta è quella giusta.

    Si tratta di una delle monete che ha uno dei legami più forti con il passato relativamente recente della nostra società. La 5 Lire con il delfino veniva infatti data come paghetta o regalo dalle nonne e dai nonni ai propri nipoti negli anni immediatamente successivi alla sua immissione in circolazione. Un piccolo valore rilevante “soltanto” settanta anni fa. La moneta è finita nel dimenticatoio molto prima del ritiro della Lira a favore dell’Euro, inutilizzabile a causa dell’inflazione già dalla seconda metà degli anni ’80 almeno. Scopriamo insieme in quest’articolo qualcosa in più sul suo valore odierno.

    La 5 lire con il delfino: la moneta

    Passiamo a fare una piccola descrizione della moneta: inizia ad essere antica e qualcuno potrebbe non conoscerla. Parliamo di una delle emissioni più piccole e più diffuse della storia numismatica italiana. Prodotta in Italma, la lega metallica destinata a caratterizzare tanti coni del nostro paese. La 5 Lire col Delfino è grande 20.3 millimetri di diametro e pesa solo 1 grammo. Venne coniata ed emessa dal 1951 al 2001. Dal 1957 al 1965 non vennero prodotti esemplari, mentre gli ultimi coni erano destinati già al collezionismo.

    A differenza di altri tagli, non ha mai cambiato i propri segni distintivi e le proprie incisioni. Il delfino è sul dritto, sotto al 5 del valore nominale, orientato verso destra. Su questo lato troviamo anche il millesimo di conio e la R della zecca di Roma. Sul verso invece c’è un timone marino circondato dalla scritta Repubblica Italiana e sovrastante il nome dell’autore Romagnoli.

    Quanto valgono le 5 lire con il delfino?

    Parliamo di una moneta diffusissima e coniata in centinaia di milioni di esemplari, con un indice di rarità basso. E questo vuol dire che per valere qualcosa, la 5 Lire col delfino deve presentare qualcosa di particolare o appartenere ad una delle serie di minor diffusione. Oltre, lo diciamo quasi come se fosse scontato, essere in perfetto stato di conservazione, e cioè in Fior di Conio.

    La 5 Lire con il delfino più rara è sicuramente quella del 1956, perché vennero realizzate soltanto soltanto 400mila monete, un numero tutto sommato esiguo, che rende rara questa specifica versione. Una 5 Lire Delfino 1956 può valere dai 50 Euro per la versione in buone condizioni, 600 Euro per la versione SPL, e addirittura 3500 Euro in FdC. Anche la 5 Lire Delfino del 1969 con errore di conio – il numero “1” del millesimo capovolto – ha un discreto valore: in FdC è venduta costantemente intorno ai 100 Euro.

    Altre 5 Lire Delfino degne di nota sono: la versione del 1989 con il timone capovolto, che all’asta parte dai 20 euro a salire, e le versioni già citate da collezionismo coniate nel 1999, 2000 e 2001 che oggi valgono tra i 10 e 15 Euro ciascuna.