Quali sono i migliori BTP da acquistare oggi? Risponde l’esperto

    33
    BTP Italia

    Nessun investimento è perfettamente sicuro e proficuo al 100 %, e come reso evidente da qualsiasi contesto finanziario, ogni forma di investimento risulta essere un rischio più o meno calcolato. Anche se una parte della popolazione considera l’investimento qualcosa “da esperti” o da “avventati” in realtà sempre più risparmiatori scelgono di far fruttare i propri risparmi sia per evitare il pericolo costituito dalla perdita di potere d’acquisto, a causa dell’inflazione, ma anche per poter ambire ad un “guadagno” futuro. I BTP costituiscono una forma di investimento sotto forma di obbligazione a rischio teoricamente calcolato, fornito direttamente dallo stato italiano, a intervalli regolari. Ma come funzionano e sopratutto, quali sono i migliori da acquistare al giorno d’oggi?

    Quali sono i migliori BTP da acquistare oggi? Risponde l’esperto

    Rappresentano come detto, delle obbligazioni una forma di titoli di stato che possono essere acquistati sotto vari “tagli” (la forma più “economica” prevede un taglio da 1000 euro ma che può essere acquistato anche in parte, per i piccoli risparmiatori. Nello specifico il funzionamento dei Buoni del Tesoro Poliennali, è basato sul ciclo medio-lungo termine (con scadenze da 3 a 50 anni),  emessi dal Ministero del Tesoro a reddito fisso direttamente dal Dipartimento del Tesoro (Ministero dell’Economia e delle Finanze) con cedola fissa posticipata pagata semestralmente.

    Maggiore è il tempo che un buono può essere libero di fruttare, maggiore è l’importo aggiuntivo che viene “guadagnato”. I BTP sono emessi con scadenze variabili che possono essere 3, 5, 7, 8, 10, 15, 20, 30 e 50 anni, mediante un procedimento chiamato asta marginale che si svolge normalmente due volte al mese. Non è possibile partecipare a queste aste direttamente ma è agevolmente possibile farlo attraverso la propria banca oppure tramite un ufficio Postale.

    Ma quali puntare? Essendo titoli di stato, hanno un margine di guadagno che viene condizionato da numerosi fattori, uno su tutti, la stabilità del paese. Attualmente con tassi di inflazione molto alti conviene puntare su quelli con scadenza a 5 anni, che permetterebbe un flusso di reddito molto soddisfacente, pari al 4,70% netto dell’investimento effettuato.

    btp