Trova questa moneta e guadagni €110.000: ecco quale. FOTO

    49
    moneta belga errore conio 100 lire timone ape

    Da sempre la storia della valuta in tutti i sensi risulta essere assolutamente degna di interesse e non a caso il collezionista “tipo” viene spesso identificato proprio come un appassionato di monete o francobolli. Tra tutte le valute, indubbiamente la lira è quella più familiare alla popolazione italiana, che solo poche decadi fa la utilizzava, prima dell’arrivo dell’euro: proprio 20 anni fa infatti la valuta unica europea ha preso il posto del conio italiano che a partire dal 1° marzo dello stesso anno è stata dichiarata ufficialmente fuori corso e quindi non più utilizzabile per qualsiasi forma di transazione economica, ma non è stato così per i collezionisti: la minore disponibilità ha infatti aumentato l’interesse per i collezionisti visto che una buona quantità delle emissioni era stata nel frattempo convertita alla nuova moneta. Guardando indietro nel tempo le emissioni storiche sono considerate le più rare ed interessanti: una moneta in particolare può far guadagnare al fortunato possessore fino a €110.000.

    Trova questa moneta e guadagni €110.000: ecco quale. FOTO

    Sono vari i fattori che rendono una moneta più ambita di un’altra, oltre alla rarità incide la richiesta del mercato, ma anche l’importanza storica e le condizioni dell’esemplare. Le lire conosciute sono sopratutto quelle utilizzate a partire dalla seconda metà del Novecento ma la lira è nata molto prima, essendo stata utilizzata dai regni pre unitari e poi dal Regno d’Italia dopo l’unificazione del paese. Una rarissima 5 lire del 1901 denominata Aquila Sabauda, coniata in pochissimi esemplari (si stima poco più di 100) è considerata una delle emissioni più rare e preziose della storia della valuta italiana. Il termine arriva direttamente dalla raffigurazione che evidenzia proprio l’aquila con al centro del petto lo stemma di casa Savoia, mentre sull’altro lato è visibile il volto di profilo del sovrano Vittorio Emanuele III.

    Una moneta in buone condizioni vale fino a 15 mila euro, ma il valore crescere con condizioni particolarmente ben tenute fino a €110.000 euro che è il valore massimo.

    moneta