Le 100 lire con Minerva valgono un sacco di soldi: ecco quanto

    65
    100 lire

    Le 100 lire con Minerva valgono un sacco di soldi: sembra incredibile, ma una delle monete più comuni della storia d’Italia ha una versione che potrebbe davvero rendere ricco il suo proprietario. Parliamo proprio di quella 100 Lire che chi è nato fino a metà degli anni ’90 del XX secolo, avrà sicuramente visto almeno una volta nella vita.

    La moneta di cui parliamo ha un particolare che la rende pressoché introvabile, ma ciò non significa che non possa essere capitata occasionalmente nei vostri cassetti. Se in famiglia avete avuto qualcuno che ha collezionato monete per un po’ di tempo, potrebbe essere il caso di andare a dare un occhio. Perché queste 100 Lire con Minerva possono valere fino a 100.000 Euro!

    Le 100 Lire con Minerva: di quale parliamo?

    Parliamo della 100 Lire che è stata un’icona della nostra moneta nazionale per moltissimo tempo. La versione con la Dea Minerva appoggiata da un lato ad un’asta, e dall’altro ai rami di un piccolo albero di ulivo, è stata in circolazione nel nostro paese dalla metà degli anni ’50 fino al ritiro definitivo della Lira, nel 2002, con l’avvento dell’Euro.

    E bisogna considerare che per quanto poco valore avesse la 100 Lire, che con l’equiparazione all’Euro corrisponderebbe ai 5 centesimi di oggi, al momento del ritiro era ancora possibile effettuarci dei piccolissimi acquisti, come prendere delle caramelle o delle gomme sfuse dal tabaccaio.

    Quale 100 Lire con Minerva vale 100.000 Euro?

    La moneta che vale tutti questi soldi è… la sua versione di prova! Parliamo di una 100 Lire del tutto identica alla versione messa in circolazione, ma con la scritta “prova” in basso a destra rispetto alla dea Minerva e con un millesimo di conio, in esergo, pressoché unico: il 1954. La moneta vera e propria venne infatti immessa in circolazione nella sua versione definitiva soltanto nel 1955.

    La versione di prova non venne mai licenziata per la sua circolazione ed è quindi diventata praticamente introvabile. Non avendo mai circolato tra le mani degli italiani, per lo “stop” imposto dal tesoro e dalla zecca, è difficilissima da trovare. La 100 Lire 1954 Minerva di prova ha indice di rarità R3, uno dei più elevati, con pochissimi esemplari esistenti, in numero non ben definito. Per raggiungere il valore impressionante di cui abbiamo parlato, deve per altro anche trovarsi in stato Fior di Conio. Una rarità da museo numismatico!

    100 lire