Bonus vacanze 2022, come richiederlo? Ecco la spiegazione

    49
    bonus vacanze

    Il Bonus Vacanze 2022 è il grande “fantasma” di questa stagione. È infatti tra le ricerche più diffuse su internet e sui motori di ricerca, ma la realtà dice una cosa molto diversa. E cioè che quest’anno il governo non ha rinnovato i benefici economici destinati ai turisti con la possibilità di scalare 500 euro dal conto delle proprie vacanze. E questo ha generato una serie di difficoltà e di ricerca di alternative da parte delle persone.

    Oggi, superata la metà di luglio, è però già tardi per chiedere qualunque forma di bonus vacanze che era previsto per quest’anno. Come ogni anno, di fatti, l’INPS aveva aperto tre bandi destinati a specifiche categorie di persone. Che sono però stati chiusi in primavera, con gli assegnatari che già si godono il proprio riposo.

    Bonus vacanze 2022, come richiederlo?

    Non è possibile richiedere il bonus vacanze 2022 perché il bonus non esiste, non essendo stato rinnovato dal Governo. I percorsi proposti dall’INPS vengono rinnovati annualmente e sono dedicati a pensionati, studenti e insegnanti, ognuno con le proprie specificità. Se rientrate in queste tre categorie potreste tenere a mente la possibilità per il prossimo anno, ricordandovi però di fare attenzione in primavera, quando questi bandi vengono pubblicati.

    Non ci sono oggi altre possibilità di risparmio per le vacanze se non affidarsi a sconti, prenotazioni con largo anticipo, eventuali offerte last minute, e metodi di risparmio che si basano più sulla scaltrezza del vacanziere e dell’utente di internet che sull’appoggio economico-finanziario dello stato.

    Vacanze 2022: come risparmiare qualcosa?

    Se stavi cercando notizie sul bonus vacanze 2022 è probabile che la tua esigenza sia quella di risparmiare qualcosa per le vacanze. Se non hai ancora organizzato nulla, i consigli che possiamo darti sono i seguenti. Alcuni siti di prenotazione offrono sconti per la prima operazione dopo la registrazione. Monitora costantemente i siti di viaggi last-minute per valutare eventuali mete inaspettate.

    Sii flessibile, con giorni e orari di partenza. A volte si “liberano” dei posti che vengono reimmessi nelle disponibilità con poco tempo a disposizione per sfruttarle. Non arrenderti e non cercare prezzi e offerte solo una volta, o sempre lo stesso giorno. Ci sono alcuni giorni della settimana (in genere più il lunedì e il martedì) in cui è più semplice trovare qualcosa a prezzo basso, rispetto al weekend nel quale sui siti di prenotazioni (sia per i mezzi di trasporto che per le strutture ricettive, ndr) aumenta l’affluenza e anche i prezzi, di conseguenza.

    bonus vacanze