Questa moneta rara vale €800: ecco quale cercare. “Pazzesco”

Una moneta rara che può valere fino a 800 Euro: si tratta di una delle tante splendide verità del collezionismo numismatico che periodicamente approfondiamo sul nostro portale. In questo caso si tratta di una delle monete più comuni in Italia nella seconda metà del XX Secolo. Ovviamente parliamo della sua versione in “Fior di Conio”, ovvero di una moneta tal quale alla sua uscita dalla zecca.

Per chi non lo sapesse, lo stato di conservazione delle monete, specialmente se rare, è fondamentale per determinarne il valore sul mercato numismatico. Questa moneta però potrebbe davvero sorprendervi, perché non è poi così difficile che sia passata per le mani di qualche anziano familiare. Scopriamo insieme di quale si tratta.

La 100 Lire del 1955: descrizione e storia

La 100 Lire del 1955 è la prima 100 lire della Storia d’Italia ad essere immessa in circolazione con l’iconica immagine della Dea Minerva all’in piedi, accanto ad un alberello d’ulivo in crescita, appoggiata col braccio sinistro ad una lancia, fissata nello stesso terreno dove si poggiano i suoi piedi. Dicevamo di una prima edizione immessa in circolazione, perché esistono rarissimi esemplari del 1954 di prova, mai lasciati circolare liberamente.

La moneta ha accompagnato gli italiani in questa forma fino al ritiro definitivo della Lira, nel 2002, con l’avvento dell’Euro. E nonostante l’inflazione, ancora era possibile acquistare delle caramelle dal tabaccaio alla sua scomparsa! L’incisione su questo lato della moneta è completata dal valore nominale, dal monogramma della zecca romana (R) e dal millesimo di conio, in esergo, in basso, sotto i piedi di Minerva. L’altro lato invece vedeva un profilo sinistro ispirato all’arte classica e coronato d’alloro, circondato dalla scritta in caratteri maiuscoli Repubblica Italiana, ed in basso la scritta con i nomi degli autori.

Ecco quale 100 Lire del 1955 vale €800

La 100 Lire del 1955 che valgono ben 800 Euro sono proprio quelle in Fior di Conio. La moneta è stata coniata in 8.600.000 esemplari, e per questo è considerata comunque comune (grado “C” dell’indice di rarità, ndr). Ma il suo valore resta rilevante anche negli altri stati di conservazione. Se la FdC vale 800 Euro, infatti, una moneta in stato SPL (splendido) vale ben 150 Euro e una 100 Lire del 1955 in stato BB (bellissimo) vale comunque 5 Euro. Immaginate, quindi, cosa possa voler dire avere oggi un intero salvadanaio pieno di queste monetine ancora brillanti!

La moneta, proprio per la sua rarità, viene spesso venduta in asta su Ebay a prezzi di molto superiori. Consigliamo di consultare un esperto numismatico che possa valutarne caratteristiche e pregio prima di fare investimenti che potrebbero rivelarsi eccessivi.

moneta rara 100 lire minerva 1955