Conto in banca, quanti soldi si possono tenere? “Attenzione”

    19
    limite conto in banca da non superare

    L’instabilità economica ma anche sociale, ossia quella percepita, sono due concetti molto legati, che in parte sono dovuti a dinamiche e situazioni causate da eventi piuttosto incidenti, come la pandemia o il contesto socio politico che appare quantomeno teso. Il 2022  non è certo iniziato sotto i migliori auspici, e questa sensazione di instabilità e poca “certezza” economica causa anche un generale umore negativo. Anche il conto in banca, percepito tutt’ora come una forma di “certezza”, va riconsiderato almeno in parte nelle sue funzioni, sopratutto a causa dell’inflazione, che è un fenomeno che riduce il potere d’acquisto dei propri risparmi. Ma quanti soldi si possono tenere?

    Conto in banca, quanti soldi si possono tenere? “Attenzione”

    Il conto in banca costituisce solo una delle varie tipologie di strumento finanziario adibito alla gestione ed alla “conservazione” del denaro, ma è sicuramente quello più semplice da “gestire” da parte dello stato. Trattandosi infatti di uno strumento bancario, lo stato ha accesso (parziale) ai movimenti di denaro se questi sono sospetti oppure vengono movimentati in maniera “strana” da parte del titolare.

    Lo stato ha tutto l’interesse nel “convincere” i cittadini a custodire i propri risparmi sul conto corrente,  ecco perchè non esiste un vero limite di denaro che possiamo mantenere. Diverso il discorso legato ai contanti in quanto la transazione, la vendita o l’acquisto di risorse con contanti che portano al “movimento” di cifre superiori a 2000 euro è considerato “fuori legge”, mentre non esiste una norma che determini la quantità di contante che è possibile conservare a casa, ad esempio.

    In generale se siamo in possesso di quantità cospicue di denaro, ad esempio diverse migliaia di euro è consigliabile spostarne almeno una parte su una forma di strumento diverso dal conto, che nella sua natura standard tende ad essere vittima della già citata inflazione. Utilizzare un libretto bancario, un fondo deposito o anche un libretto postale costituisce un’idea decisamente migliore.

    Anche dal punto di vista della “sicurezza” la soglia determinata dal Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi è alta, si tratta di 100.000 euro. Ciò significa che ogni importo che rientra in questo limite è garantito dallo stato se ad esempio la banca fallisce.

    limite conto in banca da non superare