Un terreno abbandonato può valere un sacco di soldi: “pazzesco”

20
terreno abbandonato

Avere un terreno abbandonato può voler dire avere un sacco di soldi e non saperlo. Questa risorsa può diventare rapidamente una fonte di introiti e di reddito se sai come mettere a frutto la tua proprietà. I modi per gestire un terreno abbandonato sono numerosi: in questo articolo proveremo soltanto a citarne qualcuno.

Quello che devi decidere è se vuoi essere tu in prima persona a portare avanti una piccola attività imprenditoriale sul tuo terreno abbandonato, oppure se vuoi metterlo a rendita attraverso l’affidamento ad altre persone. Se hai già deciso quale delle due vie seguire, hai sicuramente già percorso un bel pezzo della strada necessaria.

Terreno abbandonato: come cederlo

Se non avete intenzione o capacità di avviare una attività imprenditoriale sul vostro terreno abbandonato, il modo più semplice per arricchirsi è quello di cederlo. Cederlo non significa necessariamente venderlo: la vendita è solo la modalità definitiva e conviene prenderla in considerazione soltanto se le spese di gestione del terreno sono rilevanti o se si possiede un terreno privo di alcun interesse – cosa molto complessa.

Cedere il terreno in affitto a qualcuno che vuole usarlo può consentirvi di gestire un’entrata fissa, commissurata alle dimensioni della vostra proprietà e all’attività che verrà realizzata al suo interno. Fate molta attenzione, invece, al rischio di perdere il terreno per usucapione: se possedete un appezzamento in un luogo dove siete poco presenti, qualcuno potrebbe occupare e prestare le cure necessarie al vostro posto, guadagnandone diritto dopo un lungo utilizzo.

Terreno abbandonato: come sfruttarlo

Se hai invece deciso di sfruttare il terreno abbandonato in prima persona, le caratteristiche dello stesso possono determinare parte del suo destino. Collocazione del terreno (se è in città o campagna), possibile edificabilità, accesso a fonti d’acqua sono cose da tenere in considerazione nel pianificare un investimento.

Le attività che vanno per la maggiore nelle grandi città sono quelle legate allo sport: costruire dei campi di calcetto o di padel sicuramente attirerà del pubblico. Se non vuoi costruire, valuta la possibilità di creare una serie di lotti per la gestione di orti urbani: sono tante le associazioni che se ne occupano.

Se hai in mente uno sfruttamento legato all’agricoltura o all’allevamento, ricorda di valutare la possibilità di attingere acqua in notevoli quantità. La coltivazione di piante officinali e l’allevamento di lumache per la ristorazione sono oggi considerate le due attività maggiormente redditizie di questo tipo. Anche l’apicoltura o la creazione di una fattoria didattica possono essere foriere di soddisfazioni.

terreno abbandonato