Come scoprire quanto vale un terreno abbandonato? La guida

Vuoi scoprire quanto vale un terreno abbandonato? Questo tipo di proprietà in questi anni sta subendo una vera e propria rivalutazione. Sono tante le persone che hanno voglia di tornare alla campagna oppure di fare qualcosa di legato al terreno in città. Così come sono numerose le persone alla ricerca di uno spazio per una attività imprenditoriale, piccola o grande che sia.

In questo articolo ti forniamo una piccola guida per scoprire quanto vale un terreno abbandonato. Ovviamente ci sono diverse informazioni che dovrai prendere sul terreno che ti interessa, e molto potrebbe cambiare se lo spazio è già di tua proprietà o meno. Ogni terreno ha poi delle proprie caratteristiche che possono essere più o meno vincolanti.

Quanto vale un terreno abbandonato?

Stabilire con precisione quanto valga un terreno abbandonato non è una cosa semplice. Per abbreviare le operazioni, ciò che puoi fare subito è chiedere una stima un perito oppure ad un agente immobiliare. Queste persone sapranno fornirti abbastanza rapidamente una cifra di partenza considerate le caratteristiche del tuo terreno e la situazione del mercato.

Se hai invece voglia di lanciarti in un calcolo fai da te, hai bisogno di alcune informazioni. Innanzitutto devi conoscere la natura del terreno: se è esso edificabile, agricolo, boschivo, oppure ancora non edificabile (perché ad esempio adibito a parcheggio, ndr). Questa specifica è fondamentale per individuare il range della valutazione del terreno, che sia di tua proprietà o interesse.

Guida al valore di un terreno

La stima del valore del tuo terreno è determinata da tre fattori principali: la rendita castale, la dimensione, le componenti accessorie (accesso ad acqua ed elettricità, vicinanza all’abitato, ubicazione specifica). Una volta misurato il terreno, è possibile ricorrere a delle semplici formule per conoscerne il valore.

Se il terreno è edificabile, per conoscere il valore totale bisognerà moltiplicare la superficie totale per l’indice di fabbricabilità e per il valore di mercato del fabbricato al mq. I secondi sono valori che troverete presso il Comune dove risiede il fabbricato. Se poi vorrete conoscere il valore al metro quadro, dovrete moltiplicare il valore totale per l’ incidenza del prezzo del terreno confrontata con il prezzo del fabbricato, e infine dividere nuovamente per la superficie del terreno.

Se il terreno è agricolo, invece, bisogna moltiplicare il reddito dominicale per il coefficiente di rivalutazione il risultato ottenuto per il moltiplicatore catastale, che per i Terreni è T ed è pari a 90. Il risultato sarà il valore del vostro terreno agricolo. Più complessa la valutazione di un terreno boschivo che in genere è inferiore.

terreno abbandonato