Nuovo BTP Italia: ecco quanto rende. “Da non credere”

Il Nuovo BTP Italia emesso a Giugno 2022 rende una cedola garantita all’1.60%. La notizia ebbe grossa eco due mesi fa, alla vigilia della sua emissione. Questo buono poliennale del tesoro, con la caratteristica dell’indicizzazione all’inflazione, ebbe infatti un discreto successo di vendita, attirando molti piccoli risparmiatori.

La prima fase di vendita si è conclusa pochi giorni dopo la sua emissione: questo significa che se cercate informazioni su come acquistarlo oggi al prezzo di emissione, non è più possibile farlo. Siete in ritardo. Esiste tuttavia il modo di acquistare il nuovo BTP Italia sul mercato secondario. Ad ogni modo le valutazioni da fare sono tante, a questo punto. Ecco cosa dovete sapere.

BTP Italia con cedola garantita all’1,60%: cosa sapere oggi

Se volete acquistare il BTP Italia 2022, di durata 8 anni, oggi dovrete affidarvi al mercato secondario. Si chiama MOT, è gestito dalla Borsa Italiana, e ad esso è possibile accedere attraverso la vostra banca. Questo tipo di operazione va infatti sempre svolta attraverso il proprio istituto di credito o l’intermediazione di un professionista. Non potete acquistare BTP come se fossero dei banali prodotti online.

Come avviene con tutti i BTP, il titolo si trova in fase di negoziazione continua e al suo ultimo monitoraggio da noi effettuato costava 101.61. Se comprate oggi il nuovo BTP Italia effettuate un investimento leggermente superiore a quello che avreste fatto se lo aveste sottoscritto all’emissione. Lo scostamento da “quota 100” è infatti il differenziale del prezzo d’acquisto destinato a chi lo rileva oggi.

La presenza di questo differenziale rende questo specifico investimento leggermente più rischioso rispetto all’acquisto effettuato in emissione, perché la cifra da sborsare per acquistare le stesse quote del BTP sarà superiore, e sarà più difficile avere un rendimento vantaggioso al termine dell’investimento.

Il prossimo BTP Italia

Il Ministero dell’Economia e delle Finanze ha annunciato che nel terzo trimestre 2022 emetterà un nuovo BTP a 5 anni (scadenza 2027), con l’intenzione di raccogliere almeno 10 miliardi di euro dall’emissione. Questa somma è quella che si “dovrà necessariamente raggiungere prima di essere sostituito da una nuova emissione sulla stessa scadenza”.  spiega il comunicato co il programma trimestrale di emissione dei titoli di Stato. Durante il terzo trimestre, potranno altresì essere emessi ulteriori nuovi titoli sulla base delle condizioni dei mercati finanziari, viene aggiunto.

E nel terzo trimestre 2022 sarà riaperta la vendita di alcuni titoli. Questo l’elenco: BTP Short 29/06/2022 – 30/05/2024 con cedola 1,75%; BTP 19/04/2022 – 15/08/2025 con cedola 1,20%; BTP 16/05/2022 – 15/06/2029 con cedola 2,80%; BTP 03/05/2022 – 01/12/2032 con cedola 2,50%. Se siete quindi in attesa di fare investimenti, o di rinnovare il portafoglio dei vostri BTP, la fine dell’anno potrebbe essere il momento ideale.

Btp Italia