Se hai argento usato in casa sei ricco: ecco quanto sarà il valore

28
argento 800

L’argento viene percepito ancora oggi come il metallo prezioso “numero 2” dietro l’inossidabile oro, che ancora  oggi risulta essere la soluzione principale quando si decide di investire sui metalli preziosi. In realtà, entrambi questi metalli nobili hanno perso molto del proprio valore economico negli ultimi secoli, a causa di una maggiore disponibilità e di una generale evoluzione delle economie, molto meno dipendenti dalle risorse fisiche come i metalli. L’argento resta tuttavia estremamente importante ed utilizzato in maniera sempre più diffusa in numerose applicazioni, soprattutto quelle pratiche, ed è una delle risorse più ambite e scambiate sul mercato dell’usato.

Metallo molto duttile

L’argento infatti esattamente come l’oro ha tra le migliori qualità quella della duttilità, sia fisica che concettuale. Utilizzato fin dai tempi antichi per la creazione di monete, gioielli, monili, fino a definire una intera tipologia di oggetti (l’argenteria), ha trovato una grande applicazione in ambiti professionali come quello medico, elettronico (grazie ad eccellenti capacità conduttive) ed industriale.

In campo economico l’argento viene legato ad altri metalli per essere maggiormente utile durante le lavorazioni, e come l’oro viene concepito in millesimi, ma non in carati. Infatti l’argento economico viene definito 999, valore che indica una purezza quasi perfetta (che è 1000), mentre altre varianti comuni sono l’argento 925, 835 (utillizzato ad esempio per le monete come la famosa 500 lire Caravelle) e 800.

Se hai argento usato in casa sei ricco: ecco quanto sarà il valore

Sul mercato dell’usato sono soprattutto le varianti 925 ed 800, utilizzate in particolar modo per la creazione di gioielli e pezzi di argenteria di grandi e medie dimensioni. In tutti i casi questi oggetti devono recare il valore collocato all’interno di un cerchio, come da figura.

Il valore dell’argento usato riflette quello economico, e nello specifico quello 925 vale circa 430 euro al chilo, mentre l’argento 800, probabilmente il più diffuso sul mercato dell’usato è attestato sui 340 euro al chilo.

argento 800