Se trovi la moneta con il gufo diventi super ricco: FOTO

62
€1 gufo moneta

Innegabilmente il collezionismo di monete comprende una varietà di esemplari così vari e diversificati da risultare uno dei principali “settori” collezionistici, fin dall’antichità. Da oramai molti anni la numismatica definisce la ricerca e lo studio di qualsiasi forma di moneta o banconota per fini scientifici anche se spesso il termine viene associato proprio alla collezione, nonchè all’interesse economico che ruota attorno alle emissioni. Se molte monete sono divenute famose e legate a nazioni particolari anche a causa dei volti che le rendono riconoscibili, anche altri elementi come strumenti di lavoro o animali come il gufo riescono ad identificare una particolare forma di monetazione.

Se trovi la moneta con il gufo diventi super ricco: FOTO

E’ il caso proprio della moneta con il gufo, che costituisce una delle raffigurazioni più legate alla Grecia. Non a caso sulla emissione da 1 euro spicca proprio questo volatile, strettamente legato alla tradizione classica, in quanto l’animale ha una connotazione mitologica, essendo uno dei “compagni” di Atena, la dea delle arti e della saggezza. Ad essere precisi si tratta neanche di un gufo ma di una civetta, che proprio per i motivi di cui sopra risulta essere l’animale “ufficiale” della città di Atene.

Anche diverse emissioni antiche riportano la civetta, infatti la raffigurazione scelta per l’emissione da 1 euro si rifà proprio ad una che era presente sulle monete da 4 dracme antiche.

Questa moneta ha attirato l’attenzione di numerosi collezionisti soprattutto in una versione mediamente diffusa tra gli esemplari del 2002, che presentano una S al centro della stella in basso, ai “piedi” della civetta. Per molti questo è stato interpretabile come segnale di rarità quando in realtà indica che l’emissione è stata realizzata in Finlandia, come da accordi precedenteemente siglati, la S infatti sta per Suomi, ossia in nome “originale” della Finlandia. Qualsiasi moneta da 1 euro con il gufo che presenta questa particolarità non vale più del valore nominale.

€1 gufo

Più interessanti le emissioni recenti come quella del 2015, coniata e distribuita più raramente, che può valere fino a 25 euro se in condizioni perfette.