Cosa nasconde il bonifico istantaneo? Non è sempre sicuro

57
bonifico segnalato istantaneo bonifici istantanei

Effettuare un bonifico istantaneo non è sempre sicuro: cosa si nasconde? In realtà il bonifico istantaneo è uno strumento anche molto costoso, viste le commissioni necessarie da pagare alla propria banca per effettuarlo. In alcuni casi però la sensazione di urgenza che accompagna la necessità di determinati pagamenti ci fa dimenticare sia i costi sia la prudenza.

L’utilizzo del bonifico istantaneo come metodo di pagamento sta infatti diventando uno dei metodi più diffusi per effettuare truffe online. La peculiarità di quest’operazione è infatti l’impossibilità di fermare il trasferimento di denaro. E se in alcuni momenti e per alcune transazioni, come il pagamento all’ultimo minuto di una importante tassa, il bonifico istantaneo può essere necessario, diverso è il caso che andremo a descrivervi e che sta diventando una delle truffe online più diffuse.

Ecco quando il bonifico istantaneo non è sicuro

Potremmo semplificare di molto la questione dicendo che un bonifico istantaneo non è sicuro ogni qualvolta non conoscete personalmente il destinatario oppure non avete la garanzia di fruire del bene o del servizio che state acquistando. Insomma, un conto è trasferire denaro immediatamente ad un parente in difficoltà, oppure all’Agenzia delle Entrate o ad un soggetto neutro come potrebbe essere il condominio, per regolare il pagamento di una importante tassa o retta.

Questione ben diversa è acquistare un oggetto o un servizio su internet da qualcuno di cui sapete poco o nulla. La sparizione della tutela dello “stop” al trasferimento del denaro, che si perde proprio a fronte della rapidità di trasferimento dello stesso, è infatti la basa attraverso la quale i malintenzionati approfittano per rubarvi soldi senza il bene in cambio. Ed essendo il bonifico un pagamento volontario, sarà pressoché impossibile dimostrare di essere stati fraudati finché i responsabili non verranno identificati e arrestati. E con i servizi online, è molto più complesso smascherarli. Ma come funzionano queste truffe?

Truffe del bonifico istantaneo: ecco come funzionano

Le truffe del bonifico istantaneo sono abbastanza semplici da spiegare, almeno quanto è altrettanto semplice caderci. Può capitare di vedere su internet un prodotto o un servizio con un’offerta clamorosa, a tempo. L’unico modo per usufruire di questa offerta, segnalato dal venditore, è quello di effettuare un bonifico istantaneo per rientrare nel numero limitato di pezzi/opportunità fraudolentemente pubblicizzate.

L’urgenza generata dal non volersi lasci sfuggire un’offerta clamorosa porta le persone ad effettuare questo tipo di bonifico, a volte anche con somme ingenti. Una volta effettuato il trasferimento di denaro, però, il venditore o presunto tale sparisce senza effettuare la spedizione dell’oggetto o senza fornire il servizio promesso. I rischi sono davvero molto elevati perché il limite massimo di pagamento attraverso bonifico istantaneo è oggi posto a 15mila euro. Se vi rendete conto di essere stati truffati a quel punto l’unica strada da percorrere è una denuncia alla Polizia Postale, sperando che i responsabili vengano individuati. Ponete quindi massima attenzione agli acquisti online ed evitate, se potete, l’uso di bonifico istantaneo in queste occasioni. Paypal, ad esempio, offre una politica di protezione di acquisti e vendite interessante, e garantisce il trasferimento istantaneo di denaro.

bonifico istantaneo bonifici istantanei