PayPal, attenzione quando effettuate il pagamento: ecco perché

43
PayPal carta

Esistono contesti e realtà economiche che non sembrano conoscere crisi per motivazioni molto disparate, e tra queste spicca indubbiamente il contesto legato ai pagamenti elettronici, sempre più diffusi e diversificati anche grazie ad un sempre più produttivo e diversificato settore online, che oramai costituisce ben più di un’alternativa nel mondo dei pagamenti. Paypal da oramai molti anni è riuscita ad affermarsi come forza prorompente e indiscutibilmente affidabile nel contesto del denaro elettronico. Ma non si tratta per forza di cose di un servizio impeccabile, ecco perchè bisogna stare attenti anche quando effettuiamo un pagamento che utilizza questa diffusa piattaforma.

Paypal ha trovato un enorme successo soprattutto a partire dallo scorso decennio, dopo essere stato un servizio legato ad Ebay, il colosso delle aste online. In pochi anni l’azienda statunitense, attiva in Europa da oltre 15 anni ha permesso di aumentare il proprio standard in fatto di sicurezza con dei miglioramenti continui. Di base il “ruolo” di Paypal è molteplice: funge sia da conto vero e proprio quindi come “base” per depositare e prelevare soldi, ma è altresì molto popolare nel ruolo di intermediario tra acquirente e venditore, oppure tra due persone.

Il servizio permette il passaggio di denaro in modo sicuro perchè non fa uso di codici o simili, utilizzando solo i nominativi. Il servizio di protezione clienti rende Paypal molto affidabile perchè se si percepiscono difficoltà, è la società stessa a rimborsare l’intero importo.

PayPal, attenzione quando effettuate il pagamento: ecco perché

Eppure le truffe, consistenti in utenti o presunti tali che utilizzano la buona nomea del servizio per loschi fini, sono comunque presenti e diffuse. Ecco come riconoscerle.

Se ad esempio abbiamo venduto qualcosa sul mercato dell’usato online e il “cliente” paga una cifra maggiore rispetto a quella pattuita, questo può essere sintomo di frode: il truffatore paga un importo superiore al dovuto per un ordine e poi chiede di essere risarcito tramite bonifico elettronico. Questo non è legalmente permesso per le politiche di Paypal e può portare al blocco della transazione.

Attenzione anche a ricevere o inviare denaro presso indirizzi associati a email “sospette”, riconoscibili per nomenclature “strane” come un generico “@mail.com”.

PayPal truffe