Qual è l’argento più prezioso? Ecco la risposta: “pazzesco”

35
Argento 800 925

L’argento costituisce da millenni una delle principali forme di metallo prezioso, utilizzato in tantissimi ambiti, e grazie ad una maggiore diffusione e disponibilità, in quanto l’argento rientra tra i cosiddetti metalli nobili, ossia quelli che si contraddistinguono per diverse caratteristiche uniche e rare, ma nella categoria è sicuramente quello “meno raro” sul pianeta. Condivide diverse caratteristiche con l’oro, come l’utilizzo economico ma anche diverse applicazioni pratiche.

L’argento ha da secoli trovato una diffusione capillare in gran parte dei contesti economici (in particolar modo per la creazione di monete e lingotti) ma anche gioielli, oltre a dare il nome ad un intero comparto oggettistico conosciuto come l’argenteria, che solitamente fa uso di diverse tipologie di leghe d’argento. Viene definito lega un qualsiasi connubio tra un metallo prezioso ed uno meno prezioso.

L’argento come l’oro infatti è troppo duttile e fragile per essere utilizzato senza averlo opportunamente “legato” con altri metalli, generalmente il rame, così da migliorarne la resistenza e l’affidabilità, e l’argenteria, a seconda della qualità e della dimensione degli oggetti, generalmente utilizza la variante 800, definita anche dalla punzonatura che deve essere presente su tutti gli oggetti di argento. Il numero definisce la quantità di metallo puro, che è concepita sui millesimi, quindi 800 sta per 800 parti “pure” d’argento su 1000.

Qual è l’argento più prezioso? Ecco la risposta: “pazzesco”

I gioielli spesso sono realizzati con una variante maggiormente pura di questo diffuso metallo, come la 925, mentre valori minori possono essere riscontrati in altri ambiti, come nella medicina, nell’elettronica o anche in “nicchie” di produzione specifiche, come la creazione di pannelli solari, che sfruttano le incredibili capacità riflettenti e lucenti dell’argento.

Quello più “puro” è ovviamente adibito all’uso economico, e anche se rispetto a pochi secoli fa ha perso tantissimo valore, viene comunque considerato un bene rifugio. La variante utilizzata in economia, quella per i lingotti per intenderci è la più pura in assoluto, che è riconoscibile con la dicitura 999, che contiene oltre il 99 % di argento puro. Oggi questa variante è valutata circa 0.51 centesimi di euro al grammo, quindi un chilo di metallo 999 vale 51 euro.

Argento 800