Quanto valgono questi 2 euro con il toro? “Non ci crederai”

40
2 euro arpa euro andorra 2 euro errore conio 2 euro guardia svizzera

Nella storia della monetazione comunitaria recente, per forza di cose contraddistinta dalla diffusione dell’euro concretizzatasi a partire dal 2002 in Italia come gran parte d’Europa e poi in buona parte dei paesi che mano a mano hanno deciso di adottare la valuta unica, la moneta da 2 euro ha avuto da subito un “posto speciale”, essendo considerabile la moneta più ricercata dai collezionisti, non solo perchè quella semplicemente dal valore più elevato ma soprattutto per la presenza di tantissime varianti che da quasi vent’anni definiscono questo formato monetario, che sono così numerose a causa delle monete commemorative, ossia emissioni sviluppate dai singoli stati in occasioni particolari in tirature limitate a specifici anni per omaggiare e commemorare praticamente personaggi, eventi, date e occasioni particolari. Tuttavia anche emissioni come quella con il toro è decisamente interessante.

Quanto valgono questi 2 euro con il toro? “Non ci crederai”

Si tratta della moneta da 2 euro “standard” sviluppata dalla Grecia, regolarmente paese che fin dal 2002 ha scelto di sostituire la dracma proprio con l’euro. Il toro infatti è stata una delle raffigurazioni più celebri della Grecia classica, e quello ritratto vede Zeus, il “re” del Pantheon greco, assumere le sembianze del bovino nell’atto di “rapire” e sedurre la giovane Europa, che conferirà il nome all’intero continente, secondo la leggenda. Risulta quindi anche evidente l’assonanza tra l’euro e per l’appunto Europa del mito.

Molti continuano a considerare le monete da 2 euro col Toro più rare ed altre perchè presentano una S nella stella alla base della raffigurazione. Questa lettera non è altro che il simbolo della zecca finlandese, in quanto la Finlandia ha accettato di “farsi carico” della produzione di queste monete nei primi anni del 21° secolo, ma non è indice di maggiore rarità.

Le più rare monete di questo tipo sono invece quelle del 2007 in quanto coniate in un numero di esemplari molto minore rispetto alla media. Il valore per una moneta da 2 euro con il toro può “sforare” i 70 euro se in perfette condizioni.

2 euro 2002