Monete da 20 centesimi rare: ecco la classifica di quelle che valgono di più

Se ti stai chiedendo quali sono le monete da 20 centesimi rare che valgono di più, ti trovi sulla pagina giusta. Nelle prossime righe ti sveleremo quali sono i 20 centesimi più rari in assoluto, come riconoscere le monete vere da quella false e quale valore hanno.

Monete da 20 centesimi rare: ecco la classifica

Hai la tasca del portafogli stracolma di monete? Prima di liberartene, dovresti controllarle con attenzione. Senza saperlo, potresti possedere 20 centesimi rari, alcune monete che a tua insaputa valgono di più, per un errore di conio o perché legate a una particolare celebrazione storica.

Avere un’idea di quali siano i 20 centesimi con più valore, ti permette di guadagnare fino a migliaia di euro, rivolgendoti a un collezionista interessato. Siccome esistono in circolazione anche monete contraffatte, prodotte apposta per trarre in inganno le persone, sarà d’aiuto scoprire come riconoscerle.

Ecco i 20 centesimi che valgono di più al mondo

Le monete da 20 centesimi che hanno particolare valore sono quelle rare, se non perfino uniche. Nello specifico, cosa rende una moneta rara e quindi preziosa? I 20 centesimi che possono valere molti soldi, devono una caratteristica particolare fra queste:

  1. una moneta di primo conio: dovranno essere le prime monete coniate dalla Zecca dello Stato;
  2. un errore durante il conio, causato dal macchinario o dall’uomo, un piccolo difetto della raffigurazione sulla moneta che sia evidente;
  3. la forma difettata dei 20 centesimi: per esempio, la moneta ha una parte non zigrinata o il bordo impreciso;
  4. una raffigurazione in serie limitata: per celebrare un evento storico particolare.

Se possiedi una moneta di 20 centesimi che presenta una fra le caratteristiche descritte sopra, è probabile che tu abbia un piccolo tesoro fra le mani per gli appassionati di numismatica. Quali sono i pezzi più rari in euro nel mondo e a quale anno risalgono?

  • 20 centesimi rari di spagnoli e francesi coniati nel 1999;
  • 20 centesimi coniati dalla Zecca francese nel 2002;
  • 20 centesimi rari portoghesi del 2007
  • 20 centesimi rari della Slovenia del 2007, 2008 e 2009

Le monete di 20 centesimi coniate nel 1999 da Spagna e Francia appartengono alla prime serie e per questa ragione sono rare. Sono monete che presentano sopra un lato della moneta l’anno effettivo in cui è stato ufficializzato l’euro, nel 1999, ma non quando è realmente entrato in vigore, cioè nel 2002.

I 20 centesimi rari coniati dalla Zecca di Francia nel 2002 hanno un errore di conio. Su una faccia della moneta è raffigurata l’Europa, mentre sull’altra c’è una seminatrice. I pezzi rari, in questo caso, presentano un lato più liscio rispetto all’originale.

Tra le monete di 20 centesimi che valgono di più ci sono anche quelle slovene risalenti al 2007, 2008, ma soprattutto 2009 (le più pregiate). Questi pezzi mostrano sulla faccia posteriore alcuni cavalli appena sovrapposti, una raffigurazione ambita tra i collezionisti. All’epoca la Zecca di Stato ne coniò parecchie per tre anni consecutivi: magari la possiedi anche tu, senza conoscerne il valore.

Anche i 20 centesimi portoghesi del 2007 potrebbero valere una fortuna. Se raffigurano il sigillo dello storico re del Portogallo, Don Alfonso Henriques, con una croce su cui vi è la scritta Portugal, allora si tratta di una moneta preziosa. Sul bordo devono esserci 12 stelle e intorno alla croce sono rappresentati 7 castelli e 5 stemmi araldici.