Hai i due euro con la croce davanti? Ecco il valore ufficiale

60

Oggi parleremo delle monete da due euro con la croce davanti. Le monete europee con le croci non sono così rare come si crede, e quindi il loro valore non è molto diverso da quello nominale. Sfortunatamente, contrariamente a certi annunci in rete, lo stesso vale per le monete commemorative. 

Il valore delle monete da 1 e 2 euro di Cipro

Le monete europee da uno quelle da due euro, su cui è raffigurato un idolo a forma di croce (di fatti è molto simili a una croce, ma in realtà non lo è), sono risalenti al periodo calcolitico (3000 a.C.),  dal villaggio di Promos, tipico esempio dell’arte preistorica di Cipro. 

Viene spiegato dal sito ufficiale Moneterare, che l’idolo è stato ispirato da una scultura esposta al Museo Nazionale Cipriota di Nicosia, la quale rappresenta una donna con le braccia aperte, simbolo di fertilità. Al collo della scultura è appesa a sua volta un altro idolo, ovviamente di dimensioni più piccole, perché all’epoca era diffuso il suo utilizzo come ornamento. 

In rete si trovano annunci di vendita dove, per esempio, una moneta da 1 euro viene venduta a ben 649 EURO. 

Tuttavia, sembra difficile arrivare a cifre di questo tipo, anzi, il massimo si aggira generalmente ai 10 euro. E la stessa cosa vale per le monete commemorative, anche se sono più rare perché a tiratura limitata. 

Il valore delle monete da 1 e 2 euro della Slovacchia

Se volete trovare il simbolo di una vera e propria croce sulle monete, date un’occhiata a quelle da un e due euro della Slovacchia. Si tratta in particolare di una croce patriarcale posta sulle tre cime dei monti Carpazi, presente anche sulla bandiera del Paese. 

Tuttavia, il valore di queste monete non è poi così alto neanche in questo caso. Lo stesso vale per le monete commemorative. Non temete però perché se siete in possesso si qualcuna di queste monete della Slovacchia, non si esclude che possano essere correttamente vendute a 15 o 20 euro, (comunque solo se FDC). 

Nota finale 

Le monete rare, sia esse nuove o datate, possono avere un certo valore ma è sempre meglio diffidare degli annunci sul web. È consigliabile cercare consiglio da veri professionisti in modo da estimare correttamente il valore della moneta e banconota, e venderli per il prezzo che più meritano.