Cosa significa se trovi una banconota vicino al Bancomat: “Assurdo…”

Banconota vicino al Bancomat – L’ingegno umano permette da diversi millenni uno sviluppo tecnologico sempre maggiore ed impressionante, ma spesso e volentieri queste nuove invenzioni sono accompagnate da una serie di “effetti collaterali”, non sempre previsti, che causano problemi e fenomeni abbastanza correlati.

Fin dalla nascita del denaro nel modo in cui lo intendiamo oggi, si sono inevitabilmente sviluppati dei meccanismi pericolosi quali ad esempio la contraffazione ma anche diverse tipologie di raggiro e di  truffa, che si sono evolute pari passo al veloce sviluppo delle economie.

Anche in un contesto come quello di oggi, oramai quasi completamente digitalizzato, il numero di tali fenomeni è diminuito ma è ancora piuttosto consistente ed evidente: se le truffe online sono ormai riconosciute sin da subito e sempre in continua evoluzione ma sono relegate comunque ad un contesto digitale, quelle relative al denaro liquido sono, invece, molto più complicate da arginare.

Banconota vicino al Bancomat: cosa significa?

Si tratta di una particolare tipologia di truffa realizzata sulla rete Internet attraverso degli inganno da parte degli utenti che si presenta principalmente attraverso dei messaggi di posta elettronica ingannevoli.

E’ bene precisare, però, che anche l’azione del prelievo di contante può nascondere diverse insidie, quali ad esempio la cosiddetta truffa della banconota accanto al bancomat: ovvero un sistema non troppo raffinato ma che di fatto funziona soprattutto presso l’utenza meno accorta nei confronti di questo tipo di fenomeno.

Banconota vicino al Bancomat

Sono infatti molto spesso gli anziani e le persone meno “reattive” a cascare in pieno in questa trappola vera e propria che si basa sulla distrazione causata da un individuo e dal suo complice.

Come funziona?

Uno dei due dispone una banconota nei pressi dell’ATM mentre la “vittima” in questione sta effettuando un prelievo. In genere, uno dei due si piazza poco lontano invece l’altro si mette in fila e, mentre la vittima sta digitando il PIN, viene fatta notare la presenza della banconota che si portandola alla distrazione in un tempo sufficiente e che permette la sostituzione della tessera con una simile.

Solitamente questo tipo di distrazione porta immediatamente a controllare la borsa e il portafogli, che risulta essere del tempo sufficiente per permettere al complice di agire.

Tale dinamica si svolge, purtroppo, in pochissimi secondi e anche se può sembrare un po’ complessa, nel corso dello scorso anno, il 2021, decine e decine di anziani hanno purtroppo subito il raggiro della banconota a terra.