“Non pagare queste bollette!”: ecco quali sono delle truffe

Durante questo brutto periodo di crisi e di difficoltà economica che stiamo vivendo, abbiamo riscontrato un aumento dei tentativi di truffa e di raggiro ad opera dei malintenzionati che cercano con disperazione, sotterfugi e tecniche, di arricchirsi alle nostre spalle. Uno degli ambiti più colpiti è sicuramente il settore dell’energia domestica e maggiormente quello delle spese legate ai consumi e alle bollette luce e gas.

Ecco i 5 tipi di truffe energetiche più comuni:

1.Chiamate da call center fasulli
Spesso di tratta di finti impiegati dei principali fornitori nazionali di energia che chiamano utilizzando scuse o frasi ingannevoli e che potrebbero cercare di ottenere i vostri dati personali con dei trabocchetti. Molte volte queste telefonate si ricevono ad orari inconsueti, con dei toni particolarmente insistenti e con discorsi incomprensibili. Ricordate che nessuna compagnia di elettricità o di energia che sia, è abituata a chiedere i dati di carte di credito o di conti correnti telefonicamente.

2.Email di phishing o presunti errori nelle bollette

I testi riguardano sempre dei “rimborsi” che si ottengono a seguito della comunicazione di dati personali quindi è bene che controlliate sempre l’indirizzo email del mittente e se doveste avere qualche dubbio al riguardo chiamate al subito al numero della società fornitrice di energia in questione.

3.Visita porta a porta

Sicuramente vi sarà capitato qualche volta che un finto agente ha suonato al vostro campanello chiedendovi di visionare le ultime bollette e di controllare il contatore del gas per via di analisi di routine.
Questo metodo è purtroppo molto efficace in quanto questo tipo di attività di controllo dei contatori è realmente effettuata dai tecnici veri. Come possiamo accorgerci allora del raggiro? Basterà semplicemente chiedere il tesserino di riconoscimento con la matricola del tecnico e verificare se quel controllo era previsto oppure no.

4.Pubblicità ingannevoli

Quando ricevete un’offerta che vi sembra però “troppo” conveniente allora c’è qualcosa che non va e potrebbero nascondersi dietro di essa dei raggiri o delle truffe. Il nostro consiglio è quello di controllare chiamando direttamente la compagnia energetica.

5.SMS

Con un semplicissimo messaggio ricevuto sul vostro smartphone alcuni finti operatori potrebbero comunicare delle nuove offerte oppure potrebbero invitarvi ad aggiornare la vostra area personale sul sito del fornitore di luce a causa di un’irregolarità presente. In genere questi messaggi contengono un link all’interno del testo che serve a completare una presunta operazione ma state bene attenti a non cliccarlo MAI.

Tuttavia, questo elenco sulle modalità di truffa possibili non può in realtà tanto esaustivo viso che giorno dopo giorno si scoprono sempre nuove tecniche ma l’unica cosa fare rimane quella di chiamare direttamente il numero ufficiale.