Canone Rai, ecco chi non deve più pagarlo nel 2023: lo sapevi?

Il Canone Rai è uno degli argomenti caldi di quest’ultimo periodo. Sono state infatti tantissime le novità inerenti questa tassa che ogni cittadino italiano paga annualmente ed i motivi sono svariati. Innanzi tutto la novità più importante sta proprio su come pagare il Canone Rai.

Fino a quest’anno infatti la soluzione era molto semplice. Il costo veniva aggiunto alla bolletta della luce e per questo motivo si riusciva a mantenere sano il pagamento senza rischiare di incombere in multe o sanzioni.

A partire dal prossimo anno però sembrano esserci molti cambiamenti ed il più importante è sicuramente quello che il Canone Rai non sarà più presente nella bolletta della luce. Questo è dovuto al fatto che il Servizio Elettrico Nazionale non è più l’unico player sul mercato e per poter garantire la giusta concorrenza sui prezzi non si può più aggiungere questa tassa alle sue bollette mensili, trimestrali o annuali.

Come pagare il Canone Rai

Le modalità di pagamento sembrano adesso piuttosto complicate. Se infatti non sarà più presente nella bolletta l’unica soluzione sarà quella di versare i soldi attraverso il modello F24 ed i codici sono i seguenti:

  • TVRI se devi effettuare il rinnovo dell’abbonamento e quindi se sei tra coloro che hanno già attivo il proprio Canone Rai e devono semplicemente procedere al pagamento annuale.
  • TVNA è il codice per coloro che devono invece attivare un nuovo abbonamento al Canone Rai. Un esempio è per coloro che hanno acquistato casa o hanno semplicemente cambiato residenza. In questo caso infatti si dovrebbe procedere ad una nuova attivazione e quindi utilizzare quest’ultimo codice.

Chi non deve pagare il Canone Rai

Diverse sono le categorie che sono escluse dal pagamento del Canone Rai. Innanzi tutto coloro che hanno superato i 75 anni di età e quindi a partire dal 2023 a non pagare saranno coloro che sono nati prima del 1948. Bisognerà però non avere un reddito troppo alto. Inoltre a non pagare questa tassa sono anche i diplomatici ed i militari che non hanno la nazionalità italiana.

Attenzione, infine, perchè se non si possiede un apparecchio televisivo non si deve pagare il Canone Rai. Bisogna sempre considerare il fatto, comunque, che anche un semplice smartphone con accesso al web ci permette di vedere questi canali televisivi e quindi si è nella cerchia di chi deve effettuare l’abbonamento.

Multe per chi non paga il Canone Rai

Chiaramente vi sono anche delle multe alle quali va incontro chi non paga il Canone Rai. Innanzi tutto vi è una sanzione che può andare dai 200 euro fino ai 600 euro. Per riscuotere, lo Stato, si andrà ad appoggiare ad Equitalia e quindi sarà sicuramente aggiunta una mora su questo pagamento.

Inoltre, se si continuerà ad essere morosi, si potrebbe addirittura arrivare alla situazione del pignoramento. Il consiglio è ovviamente quello di mettersi fin da subito in regola con questo pagamento così da non incorrere in problemi abbastanza inutili. Il costo del Canone Rai è di 90 euro all’anno.

canone rai