Attenzione a queste tre criptovalute: ecco cosa potrebbe accadere

Le criptovalute rappresentano un mezzo di scambio del mondo digitalizzato, esse sono costituite da token come dei “gettoni” virtuali e sono fungibili il che vuol dire che si possono moltiplicare. Le criptovalute sono praticamente degli asset digitali scambiati nella blockchain, una rete chiusa, in assenza di controllo pubblico.

Questo scambio di criptovalute avviene al di fuori dei mercati monetari ufficiali.

Le crypto non hanno le stesse funzioni della moneta, non sono una riserva di valore e non sono mai considerate come unità di conto, se non all’interno della blockchain dove esse vengono scambiate.
Per fare un esempio: il Bitcoin è unità di conto nella sua blockchain, invece l’Ether è l’unità di conto nella blockchain Ethereum, ma non sono scambiabili all’esterno di esse.

Le criptovalute vengono create nella blockchain, come unità di conto e quindi solo su di essa è possibile acquistarle o venderle; le criptovalute si depositano “all’interno” di un portafoglio digitale (chimato wallet) cui si accede tramite una chiave criptata personale, che non è possibile resettare. Questo wallet si può alimentare con del denaro legale, come ad esempio i dollari o anche gli euro.

Andando al centro dell’articolo: tra le criptovalute emergenti, sicuramente degne di nota, c’è sicuramente l’ Ethereum. Questa criptovaluta è nata nell’ anno 2015, si è già fatta il suo notevole nome grazie alla tecnologia blockchain avanzata che permette la creazione di tanti smart contract e dapps. In questi ultimi mesi, la criptovaluta sta cercando ancora di più di migliorare ulteriormente la sua tecnologia, puntando a diventare la piattaforma definitiva in assoluto per lo sviluppo decentralizzato.

Un’altra criptovaluta da tenere sott’occhio è la Cardano che si propone di risolvere alcuni dei principali problemi che infastidiscono le criptovalute già esistenti, come la scalabilità e la sicurezza. Inoltre, a differenza di tantissime altre criptovalute, essa si basa su un apporto scientifico ed ha già ottenuto il supporto di alcune delle menti più brillanti in questo settore.

L’ultima (ma non per la sua importanza) criptovaluta interessante da tenere bene d’occhio è sicuramente la NEO.
Essa punta sempre di più a diventare la principale piattaforma per quanto riguarda lo sviluppo di applicazioni blockchain e, con il supporto del governo cinese e di un team di sviluppatori talentuosi ha, senza ombra di dubbio, tutte le carte in regola per essere in grado di riuscirci.