Hai le 50 lire Prova? Il valore è altissimo, ecco quale

41
50 lire 1958 prova

La 50 lire costituisce in modo importante una delle valute più diffuse della storia italiana, particolarmente comuni a partire dagli anni 50 del Novecento, fino alla dismissione della valuta, sostituita dall’euro, nel 2002.

La più famosa tra le 50 lire è sicuramente quella conosciuta come Vulcano, così chiamata per la raffigurazione del dio romano intento a lavorare, mentre è ritratto di spalle. Questo taglio monetario ha avuto una “gestazione” non banale, prima di diventare così popolare, in quanto la prima edizione, definita Vulcano 1° tipo, è stata diffusa in modo importante a partire dal 1954 al 1989, anche se è rimasta anche successivamente la più diffusa ed utilizzata. Resta un’emissione estremamente importante dal punto di vista storico ma anche economico, in particolar modo se si hanno a disposizione gli esemplari di Prova.

Hai le 50 lire Prova? Il valore è altissimo, ecco quale

Si tratta, come d’abitudine, di un termine che definisce i ridotti esemplari coniati dalla Zecca in fase di “test”, prima della diffusione. La 50 lire ha avuto diverse forme prima di trovare quella definitiva, nel 1954. Dal 1950 al 1954 infatti la Zecca di Roma ha sviluppato diversi test, che oggi sono estremamente difficili da trovare ma che garantiscono un grande guadagno se poi sottoposte a vendita.

La prima Prova risale al 1950 ed è stata coniata fino al 1954 in varie versioni: le più relativamente diffuse riportano un aspetto simile a quello “finale”, eccezion fatta per il bordo interno che appare “perlinato” e per la presenza della dicitura Prova in acmonital o Prova sui bordi interni.

50 lire prova

All’asta un esemplare di questo tipo vale diverse migliaia di euro, da circa 2500 euro fino a oltre 11 mila se è un esemplare ottimamente conservato.

Successivamente il bordo perlinato è stato rimosso ed è stato aggiunto un bordo esterno rigato. Anche questa riporta la scritta Prova nel bordo interno come da immagine e vale comunque molto: anni fa alcuni esemplari sono stati venduti all’asta per oltre 6000 euro.