Gerry Scotti: ecco quanto guadagna il noto personaggio televisivo

41

Il conosciutissimo personaggio, Virginio Scotti, conosciuto dal pubblico come Gerry Scotti, è uno dei più importanti della televisione italiana, con alle spalle una lunga carriera colma di successi, soddisfazioni e importanti introiti.

Gerry Scotti è considerato l’erede naturale di Mike Buongiorno. Oggi è uno dei più pagati mattatori della tv. Le sue entrate mensili sono simili a quelle di altri stimati personaggi televisivi come Maria De Filippi e Paolo Bonolis. Dunque, oggi scopriamo insieme quanto guadagna Gerry Scotti, suo patrimonio e lo stipendio medio.

Gerry Scotti ha condotto molti dei principali format di successo dell’azienda televisiva Mediaset, tra cui Passaparola, Chi vuol essere milionario, Tu si que Vales e Avanti un altro, e per qualche tempo anche il noto Paperissima. Scotti è diventato negli anni una certezza in termini di affidabilità ed ascolti, entrando nelle case di milioni di italiani con garbo, gentilezza, simpatia e l’amore per il suo lavoro. Questo conduttore televisivo è l’unico ad essersi guadagnato, grazie al suo lavoro, l’appellativo di Zio.

Nel 2019 è arrivato alla cifra record di ben 700 prime serate e oltre 8000 puntate di programmi condotti durante le giornata sulla rete meneghina.

Le cifre dello stipendio di Gerry Scotti non siano mai state tecnicamente diffuse, tuttavia, diversi siti specializzati nei patrimoni e nei guadagni dei super vip hanno provato a stimare gli incassi di questo personaggio.

Le fonti di Italian times suggeriscono che gli introiti annuali del conduttore di Mediaset ammontano a circa 10 milioni di euro. Considerando la sua lunga carriera, lascerebbe presagire un patrimonio di circa diverse decine di milioni di euro.

Per quanto riguarda il patrimonio immobiliare, è certa la proprietà di un casa non poco modesta a Milano, in zona Cologno Monzese, ovvero dove risiedono gli studi Mediaset. A questa abitazione, nonché residenza dello Zio Gerry, si aggiunge anche un appartamento a Cernusco sul Naviglio. Quest’ultima abitazione, tuttavia, non ha trovato la conferma del diretto interessato.