Con il fuso orario, il nuovo album di P!nk già si presenta online su determinate piattaforme, compreso il duetto con Eminem. Ecco tutto l’album:

Dopo 5 anni, P!nk è pronta a sfornare il suo settimo album in studio (ottavo se contiamo anche “Rose Ave.“, album di duetti con Dallas Green sotto il nome di You+Me) intitolato “Beautiful Trauma“. Il brano è stato trainato dalla hit “What About Us” e seguita dai singoli promozionali “Beautiful Trauma” & “Whatever You Want“. A causa dei fusi orari di vari paesi, l’album è già disponibile online ed ora vi presentiamo tutti i brani.
L’album si apre con la titletrack “Beautiful Trauma“, che noi tutti conosciamo dal 28 settembre, essendo il primo singolo promozionale rilasciato per trainare l’album. Il brano si apre con un sound molto lento per poi scoppiare con un ritornello che ti entra in testa:

A seguire, troviamo il duetto più atteso di questo autunno, ovvero quello tra P!nk e il re del rap Eminem intitolato “Revenge“. Il brano ha fatto parlare molto dato che la conferma è avvenuta solo recentemente. Questa è la terza volta che vediamo i due interpreti nello stesso brano: la prima volta fu in “Won’t Back Down” (contenuta in “Recovery” di Eminem) nel 2010 e “Here Comes The Weekend” (contenuta in “The Truth About Love di P!nk) nel 2012. Clicca qui per ascoltare il brano.

La terza traccia invece è il secondo singolo promozionale che già conosciamo dal 6 ottobre. Il brano in questione si intitola “Whatever You Want“, un pezzo scritto e prodotto insieme Shellback & Max Martin. Una traccia semplice e carina da ascoltare:

Come quarta traccia, invece c’è il primo singolo estratto dall’album: “What About Us” (qui la spiegazione del video). Il brano è stato certificato oro negli USA ed ha riscosso un incredibile successo quasi ovunque, tra poco negli USA entrerà nella top 20 dopo una grandissima costanza:

Con la quinta traccia dell’album, si apre un giro di ballad, genere che domina principalmente l’album. La traccia che da il via a questo ciclo è “But We Lost It“, canzone dove alla fine recupera ritmo e vocalità. Clicca qui per ascoltare il brano:

La sesta traccia del brano richiama molto lo stile assunto nel 2014, ovvero una canzone country con cui aveva debuttato insieme Darren Criss. Il brano in questione si intitola “Barbies” ed è composta solamente dalla chitarra e la sua voce. Clicca qui per ascoltare il brano.

Siamo arrivati alla settima traccia che si intitola “Where We Go“, canzone che inizia con un ritmo veloce ed una base cresce pian piano, e scoppia nel ritornello pop/dance. Una vera e proprio hit estiva se decide di rilasciarla nel periodo giusto. Clicca qui per ascoltare il brano.

Eccoci alla ottava traccia che compone questo album molto valido. La traccia in questione è “For Now“, un brano che inizia molto lenta dove si sente principalmente la sua voce ed il pianoforte, dove nel ritornello riesce a scoppiare e creare un’ottima armonia tra suoni e voce. Clicca qui per ascoltare il brano.

Siamo quasi giunto al termine, infatti questa è la nona traccia dell’album intitolata “Secrets“. Una canzone da un ritornello molto coinvolgente e che entra in testa senza uscirci più, un’ottima combinazione dance che ricorda lo stile degli anni 2000. Clicca qui per ascoltare il brano.

Chiudiamo le prime dieci canzoni con la traccia intitolata “Better Life“. Il brano si presenta come una semplice canzone pop, molto semplice, dove si vede chiaramente che la cantante ci ha giocato molto durante la creazione nella sala di registrazione. Clicca qui per ascoltare il brano.

Alla traccia numero 11, troviamo una delle canzoni più belle dell’album, ovvero “I Am Here“. Dove la canzone presenta vari caratteristiche: Inizia veloce come se fosse una canzone pop, successivamente rallenta nel ritornello e diventa una canzone corale per poi scoppiare col ritornello dance. Clicca qui per ascoltare il brano.

Le tracce numero 12 e 13 sono due ballad, rispettivamente si intitolato “Wild Hearts Can’t Be Broken” & “You Get My Love”. La prima è una canzone ballad semplice e bella da ascoltare, mentre la seconda tende a mettere in evidenza la sua voce che azzerra la base. Clicca qui per ascoltare Wild Hearts Can’t Be Broken & Clicca qui per ascoltare You Get My Love.


Commenta su Facebook!

Andrea Palma

View all posts

Add comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *