Abbiamo incontrato Alessio Bernabei, qualificato tra i big alla serata cover che questa sera si esibirà proponendo “Un giorno credi” di Edoardo Bennato, la nostra intervista!

Lasciati definitivamente alle spalle i Dear Jack e con un libro proprio sull’addio al gruppo Alessio Bernabei punta alla sua definitiva crescita artistica con questa nuova partecipazione a Sanremo. La sua “Nel mezzo di un applauso” non ha convinto pienamente la critica, ma è stata premiata dal pubblico che lo ha salvato permettendogli così di partecipare anche alla serata cover di questa sera. Il nostro incontro con Alessio Bernabei direttamente dalla sala stampa “Lucio Dalla”!

 

Ciao Alessio, bentornato a Sanremo. Soddisfatto della tua performance?

“Ciao, per me è un grande piacere tornare per la terza volta consecutiva a Sanremo. Abbastanza soddisfatto, anche se è sempre tempo, c’è sempre la voglia di migliorare. Ero emozionato, questo si, perché il palco dell’Ariston è tremendo.  Ma è andata bene dai”.

Ti sei incontrato con Maria De Filippi?

“Si, prima di entrare in scena e devo dire che mi ha tranquillizzato parecchio. Senza esagerare, per me, lei è come una mamma, protettiva e rassicurante. Non la ringrazierò mai abbastanza”.

DSC_4783

Ti sei lasciato alle spalle i Dear Jack ormai da tempo, ti senti pronto, ti senti forte per proseguire la tua carriera?

“Guarda, per un artista è fondamentale crescere ed acquistare consapevolezza. Diciamo che sono più consapevole. Non rinnego i talent sicuramente, non rinnego i Dear Jack. Parleranno le mie canzoni. Un artista cresce grazie alle sue canzoni”.

Ti aspettavi di arrivare alla serata cover? Cosa canterai?

“Diciamo che ce l’ho messa tutta per arrivarci. Ho scelto un brano di Edoardo Bennato “Un giorno credi”, perché mi rappresenta molto. Cercherò di entrare nelle sue vesti, con la mia interpretazione”.

 


Commenta su Facebook!

leleboccardo

Critico musicale, editorialista "granata" di Civico20news, inviato di Talky Music, scrittore, in primavera pubblicherà il suo primo "noir" dal titolo "Il rullante insanguinato" (Sillabe di sale Editore)

View all posts

Add comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *