“Le banconote dell’euro scompariranno a breve”: la rivelazione shock

    50
    anconote segno specimen

    Anche se per qualcuno può essere sembrato passato un secolo, l’arrivo dell’euro, indiscutibilmente un fattore importante e “divisivo” a lungo per i cittadini di tutta Europa, si è concretizzato relativamente poco tempo, ossia 20 anni or sono. Risale al 2002 infatti la data che ha corrisposto alla “pensione” della lira, che unita a quella di tutte le altre valute europee ha costituito di fatto la normalizzazione monetaria che oggi, nel bene o nel male, ha comunque contribuito a sviluppare un senso di unità. Anche se ci è voluto un po’ di tempo, le nuove monete e banconote sono state gradualmente “assimilate” da parte di (quasi) tutti, anche se la lira costituisce indubbiamente ancora oggi fonte di nostalgia.

    Le banconote ancora più delle monete hanno avuto un ruolo centrale ed essenziale per lo sviluppo della moneta unica come concetto e non è un caso che nel giro di due decadi siano state già soggetto di un profondo restyling, al quale seguirà uno nel prossimo futuro.

    “Le banconote dell’euro scompariranno a breve”: la rivelazione shock

    La carta moneta dell’euro presenta pochissime differenze tra i vari paesi, rispetto alle monete, in quanto le raffigurazioni sono “generiche” e condivisibili per tutte le nazioni: si tratta di architetture corrispondenti a precisi stili storici. Tuttavia la Banca Centrale Europea ha già modificato parzialmente il numero di “tagli”: è già successo alcuni anni fa con la cessazione della produzione del “pezzo” da 500 euro, ritenuto eccessivamente penalizzante in quanto utilizzato sopratutto per atti di evasione fiscale e riciclaggio di denaro. Nel 2024 inizierà il processo che porterà ad una nuova serie di banconote, quindi almeno per un altro periodo di tempo, le banconote non “scompariranno” come si legge oramai spesso sopratutto sulla rete. E’ comunque conclamata l’intenzione di limitare l’uso di contanti, ecco perchè anche il taglio da 200 euro potrebbe essere presto dismesso.

    anconote segno specimen