Se trovi le 10 lire con la spiga sei ricchissimo: FOTO

    45
    10 lire spiga

    Ti hanno detto che le 10 lire con la spiga ti faranno diventare ricco? In questo articolo ti parliamo del valore di questa piccola moneta così iconica per la storia monetaria italiana. Si tratta di una delle monete più diffuse in Italia nel secondo dopoguerra. La 10 Lire è stato, lungo il corso della storia d’Italia, uno dei tagli più utilizzati.

    La forte inflazione della seconda metà del ‘900 relegò questa moneta nel dimenticatoio, ma non tutti sanno che ha avuto corso legale fino al 2002, anno del definitivo ritiro delle Lire per l’introduzione dell’Euro. L’arrotondamento dei prezzi in lire avveniva almeno per centinaia negli ultimi anni di circolazione. E così la 10 Lire è rimasta nei cassetti per molti anni. Scopriamo qui che valore ha quella con la spiga.

    10 Lire con la spiga: com’è fatta

    Le 10 Lire con la spiga sono tra le monete più piccole e più leggere della nostra storia: sono larghe 23.2 mm per 1.6 grammi di peso, coniate in Italma, la lega di metalli creata appositamente per il conio delle monete della Repubblica. La sua prima comparsa sul mercato di circolazione è del 1951. Il simbolo caratteristico del grano è inciso sul rovescio, sono due spighe divergenti accanto al 10 che rappresenta il valore nominale.

    Sul dritto un altro simbolo dell’economia contadina italiana del dopoguerra, l’aratro, insieme alla scritta Repubblica Italiana e al millesimo dell’anno di conio. Infine, sempre su questo lato, il monogramma della zecca di Roma, la R presente ancora oggi sulle nostre monete Euro. La 10 Lire con la Spiga è stata prodotta per mezzo secolo, fino al 2001, anno del ritiro della Lira, con tante versioni che differiscono molto anche per valore.

    10 Lire con la Spiga: quanto vale la tua?

    Se hai la 10 Lire con la spiga del 1954, hai probabilmente la più preziosa di tutte. In stato di conservazione Fior di Conio, che vuol dire equivalente all’emissione, vale ben 110 Euro. Di rilevante valore anche quella del 1965 (35 euro FdC, 13 Euro BB). Quasi tutte le 10 Lire con la spiga degli anni ’50 possono valere fino a 30 euro se in ottimo stato di conservazione.

    Ha un errore di conio riconosciuto e diffuso su moltissimi esemplari la moneta del 1991, coniata con gli assi rovesciati rispetto al consueto. La 10 Lire spiga del 1991 con le spighe “capovolte” rispetto al dritto valgono fino a 70 Euro in FdC e fino a 20 Euro in stato di conservazione SPL (Splendido, ndr). Le altre 10 Lire con la spiga purtroppo valgono poco: da pochi centesimi di Euro a pochi Euro a seconda dello stato di conservazione.

    10 lire spiga