Questi 2 euro con errore di conio valgono una fortuna: FOTO

    52
    2 euro arpa euro andorra 2 euro errore conio 2 euro guardia svizzera

    I 2 Euro con errore di conio valgono una fortuna: si tratta di una consapevolezza che sta iniziando a diffondersi tra i collezionisti numismatici. Purtroppo, come è noto a chi è addentro a questo mondo, il mercato degli errori di conio è regolato solo dalla domanda e dall’offerta. Questo significa che se avete trovato un 2 euro con errore di conio, sarà molto complicato definirne il valore in modo semplice.

    Il range delle monete da 2 Euro è stato ampliato notevolmente dalle emissioni commemorative dei paesi facenti parte l’UEM (al momento sono 19, ndr), ma gli errori di conio sono più frequenti sulle monete da 2 euro stampate in maggior numero. Possedere un 2 Euro con errore di conio potrebbe voler dire avere tra le proprie mani un pezzo unico.

    2 Euro con errore di conio: quali sono

    È impossibile elencare in un solo articolo tutti i 2 euro con errori di conio presenti sul mercato. Anche perché – lo approfondiremo in seguito – alcuni di questi vengono solo “pubblicizzati” come errori di conio, ma andrebbero poi verificati. Al di là dei “pretesi” errori di conio, esiste già un piccolo elenco dei 2 euro con errore di conio riconosciuti dalle proprie zecche di stato emittenti come tali.

    Bisogna innanzitutto citare un ristretto numero di 2 Euro tedeschi del 2008 dove vi è incisa una cartina dell’Europa non aggiornata, privata degli stati inseriti nell’UEM a partire dal 2007. Questa moneta vale tra i 50 e i 60 Euro a seconda delle condizioni e dello stato di conservazione. Un’altra 2 Euro con errore di conio riconosciuto è quella emessa dalla Spagna per festeggiare il decennale dell’UEM, l’unione Economica e Monetaria. In questa moneta le stelle europee presenti nel disegno dell’uomo stilizzato sono sensibilmente più grandi di tutte le altre. Questa specifica moneta è stata coniata in 100mila esemplari, e oggi per essa si stima un valore di circa 20 Euro.

    Possiamo sicuramente citare tra gli errori di conio segnalati su Internet, ma non riconosciuti dalle proprie zecche, una 2 Euro della Germania priva del monogramma che indica la zecca di emissione, e una 2 Euro italiana con la stampa del volto di Dante sfalsata, spostata leggermente a destra, con un piccolo “salto” che crea un doppio confine con il bordo esterno, sul lato sinistro.

    2 euro con errore di conio: a cosa prestare attenzione

    Se siete in possesso di una moneta da 2 Euro che vi pare abbia almeno un errore di conio, considerate la possibilità di farla valutare da un esperto numismatico qualora voleste venderla. Diversamente, se ne avete vista una all’asta che vi attira particolarmente, ricordate che sarebbe sempre meglio poter vedere le monete dal vivo, e che ci sia un ente (una casa d’aste, ad esmpio) che faccia da garante per il valore della moneta stessa.

    Nelle aste online in cui il rapporto è sempre uno a uno, è facile incappare in qualche truffa oppure in qualche inganno. Cercate sempre notizie aggiuntive sulla moneta e sui suoi errori di conio.

    Bancomat