Bonus vacanze 2022, viaggia (quasi) gratis in Italia: ecco come

    19
    bonus vacanze

    Sei alla ricerca di un bonus vacanze 2022 per fare sì che la tua estate “prenda il volo” verso destinazioni troppo care per le tue tasche? Quest’anno potrebbe essere molto più difficile risparmiare qualcosa: il bonus governativo dello scorso anno non è stato rinnovato. È arrivata una proroga per utilizzare quello del 2021 fino a fine Giugno.

    Ma non c’è la possibilità, come fu lo scorso anno, di ottenere 500 euro spendibili presso le strutture che accettavano il bonus. Quindi, a meno che tu non sia uno dei vincitori dei bandi Inps (Estate INPSieme, ndr) sarà necessario trovare qualche altro modo per provare a risparmiare qualcosa in vista delle vacanze.

    Ecco come viaggiare quasi gratis in Italia

    Se hai meno di 36 anni un modo per risparmiare un bel po’ di soldi per le tue vacanze è disponibile. Si tratta di utilizzare sconti e convenzioni collegati alla Carta Giovani Nazionale. Si tratta di una iniziativa della Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per le Politiche Giovanili e del Servizio Civile Universale che punta a rendere più facile la vita dei ragazzi dai 18 ai 35 anni di età.

    I partner della CGN sono aziende pubbliche, private, istituzioni e brand di calibro internazionale che propongono esperienze e vantaggi ai possessori della carta. La CGN è un servizio disponibile sull’app IO, quella che identifica attraverso il proprio smartphone il soggetto attraverso l’associazione di SPID o Carta d’Identità Elettronica.

    Tra i partner che offrono servizi a prezzo scontato troviamo Italo (fino al 30%), Flixbus (15%); Federalberghi (5% sul pernottamento in strutture convenzionate); Grimaldi Lines (12%); Costa Crociere (10%); Ita Airways (15 %).

    Viaggiare gratis: quali alternative?

    Esistono poi una serie di alternative di viaggio che erano diventate impossibili da percorrere per le limitazioni della pandemia da Covid19 e che in questi mesi stanno tornando in primo piano. Parliamo di tutte quelle esperienze di scambio grazie alle quali ci si può trasferire presso l’abitazione di persone che chiedono un servizio in cambio.

    Si va dall’housesitting – presenziare presso l’abitazione in assenza dei proprietari; al petsitting – stessa cosa con gli animali. C’è poi la possibilità di fare i ragazzi alla pari (au pair) avendo vitto, alloggio e una piccola paghetta settimanale in cambio dell’accudimento dei bambini di famiglia. Couchsurfing e scambio di case pure sono alternative percorribili, anche se considerate le meno sicure.

    C’è infine la possibilità di iscriversi ai servizi di volontariato europeo (EVS): in caso di selezione si ricevono vitto e alloggio gratuiti che consentiranno di prendere parte ad un progetto sociale che è -ovviamente – qualcosa di molto diverso da una vacanza, ma che vi consentirà di vivere un’esperienza formativa all’estero priva della necessità di sborsare in prima persona per le spese di mantenimento.

    bonus vacanze