Le banconote dell’euro scompariranno? Ecco la rivelazione shock

    48
    banconote sterlina euro €20 tasse settembre 5 euro

    Fin dalla prima reale diffusione di internet, i rumors hanno iniziato a diventare molto più influenti e rapidi nella loro applicazione, anche se il pericolo di fake news è sempre detro l’angolo: nel nostro paese in particolare alcuni temi sono particolarmente “sensibili” sopratutto quando sono messi in discussione: il denaro è indubbiamente uno di questi, perchè costituisce una certezza, qualcosa che iniziamo ad utilizzare fin dall’infanzia e che non troppi anni fa già ha portato l’adozione di una valuta condivisa con numerose altre nazioni europee ossia l’euro. Le banconote dell’euro sono state già oggetto di restyling, ma qual è il loro futuro?

    Meno contante

    Le banconote comunitarie rappresentano sotto un certo punto di vista qualcosa da “limitare” ma non in quanto emissione, ma più generalmente come principale forma di denaro liquido. Gli stati europei (ma non solo) da anni hanno intrapreso una strada che risulta essere oramai percepibile, che prevede in un futuro non troppo lontano il completo abbandono dei contanti in favore di altre forme di pagamento, praticamente tutte elettroniche. Questo step è di fatto già stato deciso ed è reso possibile dalle tecnologie e dispositivi oramai molto diffusi come gli smartphone che già sono utilizzati per la gestione dei risparmi.

    Le banconote dell’euro scompariranno? Ecco la rivelazione shock

    La carta moneta risulta in sensibile diminuizione ma anche se in futuro le banconote scompariranno, questo non avverrà in tempi brevi, e sopratutto il processo sarà graduale come in realtà già sta avvenendo. Nel 2024, come annunciato dalla Banca Centrale Europea, inizierà il processo che porterà ad un nuovo “modello” di banconote dell’euro, ed è abbastanza probabile che dopo “l’abbandono” del taglio da 500 euro, anche quello da 200 euro potrebbe concretamente sparire: ridurre il numero dei “tagli elevati” infatti è parte del piano generale da parte della BCE che ha notato che i tagli maggiori risultano essere utilizzati sopratutto da chi compie azioni di evasione fiscale.

    banconote euro €20