Pensione anticipata, ecco chi può ottenerla e come: la lista

    30
    pensione

    Pensione anticipata: state pensando di optare per il pensionamento prima del raggiungimento dell’età pensionabile e non sapete se vi spetta e chi può ottenerla? In questo articolo vi presenteremo un prospetto delle varie opzioni che attualmente la legge consente di aprire per ottenere la pensione anticipata.

    Ricordiamo che si tratta di un vero e proprio istituto del nostro ordinamento pensionistico che si può attivare solo in determinati casi ed in possesso di specifici requisiti. La pensione anticipata spesso richiede qualche sacrificio dal punto di vista economico-monetario in cambio degli anni di mancata contribuzione. Vediamo qui la lista delle persone cui spetta.

    Pensione anticiparla: la lista di chi può ottenerla e come

    Esistono diverse opzioni per ottenere la pensione anticipata: ricordiamo che la pensione di anzianità oggi è fissata a 67 anni. Per ottenere la pensione anticipata serve quindi una età inferiore e i requisiti necessari per l’opzione che si intende esercitare.

    La pensione anticipata col solo obbligo contributivo è destinata a chi ha accumulato 42 anni e 10 mesi di contributi per gli uomini, o 41 anni e 10 mesi per le donne. Esiste la possibilità di una contribuzione inferiore per lavoratori che hanno iniziato a lavorare prima dei 19 anni e che hanno contributi prima del 31 dicembre 1995, i disoccupati, gli invalidi con gravità (74%) e i loro caregiver: questi possono andare in pensione con 41 anni di contributi. La prima pensione arriva però dopo una finestra di tre mesi.

    Si può attivare “Quota 102”, che ha sostituito Quota 100 rendendo più complessi i requisiti. Con questa si va in pensione a 64 anni con 38 anni di contributi, con un assegno inferiore rispetto a quello che si percepirebbe con la pensione di anzianità. Ancora più stringenti i requisiti di Opzione Donna che richiede 35 anni di contributi a donne tra i 58 (dipendenti) e i 59 (autonome) anni di età con un consistente taglio dell’assegno, da 1/4 a quasi 1/3 del totale. Anche il primo assegno arriva tardi: dai 12 ai 18 mesi di attesa.

    Ape Sociale: cos’è e chi può usufruirne

    L’Ape sociale è un sussidio erogato dall’INPS che permette ad una serie di categorie di lavoratori di mettersi a riposo dal lavoro a 63 anni, in attesa dell’anzianità per la pensione vera e propria. Può spettare a chi ha cessato l’attività lavorativa; si trova in una specifica situazione tutelata come la disoccupazione (Naspi) per licenziamento o dimissioni con giusta causa, che abbia versato almeno 30 anni di contributi o che abbia svolto una professione gravosa con almeno 36 anni di contributi; e abbia maturato una pensione di importo non inferiore a circa una volta e mezzo quello della pensione minima dell’Inps (circa 734 euro al mese).

    pensione anticipata