Monete rare: se ne hai una di queste sei ricco sfondato, ecco quale

43

A tutti piacciono le monete, e non è un caso che le emissioni monetarie rappresentino una delle tipologie di oggettistica che più si rivela adatta al contesto del collezionistico. Non è un caso che la numismatica, campo di studi che si occupa proprio delle monete e delle banconote, risulti spesso legato alla collezione di questi oggetti. Le monete rappresentano una parte importante del rispettivo paese di emissione e non è un caso che ancora oggi molte monete anche non così antiche risultino molto ambite, anche se nel mondo delle monete rare “l’età” incide particolarmente.

Monete rare: se ne hai una di queste sei ricco sfondato, ecco quale

La lira è da sempre una “miniera d’oro” per i collezionisti, e riesce a suscitare, oltre ad un denso apporto di nostalgia, anche un concreto interesse da parte dei collezionisti, dalle emissioni cronologicamente non così distanti fino a quelle più antiche. Per ambire ad una moneta rara bisogna verificare il contesto italiano delle monete pre repubblicano, ossia il lungo periodo di “vita” del Regno d’Italia. Su quasi tutte queste emissioni come da tradizione il volto del sovrano di turno spiccava di profilo.

Tra le emissioni più rare non possono mancare le più antiche, spesso corrispondenti a contesti temporali di grande rilevanza per il nostro paese come la moneta da 5 lire realizzata in argento e datata 1861, anno di proclamazione del Regno d’Italia. Questa emissione non a caso è chiamata proprio Unità d’Italia. Emissioni rare, diffuse in poco più di 20 mila esemplari, sono riconoscibili per lo stemma di casa Savoia in bella vista su uno dei lati,  con in basso la denominazione della zecca di Firenze, il mese e l’anno di coniatura.

Data la rarità ed il grande potere “culturale”, queste emissiooni sono molto remunerative, infatti il valore di una di queste monete se in buone condizioni parte da 2000 euro, valore che può addirittura decuplicare se presenta condizioni assolutamente perfette, denominate Fior di Conio, che può essere valutata fino a 22.000 euro.

moneta rara monete rare-compressed