Conto in banca, attenzione al finto SMS: ti prende tutti i soldi

    35
    conto in banca finto sms truffa bancaria

    Conto in banca: attenzione alle truffe via SMS che svuotano il vostro saldo e prendono tutti i vostri soldi! Sono sempre più diffuse le truffe che, col metodo del phishing aggressivo, portano gli utenti a rivelare a sconosciuti i dati del proprio conto in banca col rischio di vederselo svuotato nel giro di pochi minuti.

    Queste truffe sono il vero e proprio terrore dei correntisti perché nonostante gli istituti bancari e di credito siano a conoscenza della presenza di questi pericoli, l’ingenuità dimostrata spesso non basta a recuperare il proprio denaro. Servono poi denunce, indagini, e risalire ai colpevoli, cosa spesso molto complicata da fare. Scopriamo di più su queste truffe in quest’articolo.

    Attenzione al finto SMS: vi svuota il conto in banca

    La truffa a cui ci riferiamo in modo particolare in quest’articolo è legata ad una finta comunicazione, che arriva via SMS sul vostro smartphone, in cui i malfattori sfruttano l’intestazione di una banca generalmente ritenuta affidabile. Ancor più sfortunato per la malcapitata vittima se la banca è esattamente quella in cui si tiene un conto corrente.

    All’interno dell’SMS si invita il destinatario a confermare alcuni dati di accesso fondamentali del proprio conto, con l’invito a fornire queste informazioni attraverso un link che in realtà è contraffatto. All’apertura di questo link in genere si apre un modulo/form da compilare, con grafica del tutto simile a quello dell’istituto bancario. Se vengono inserite queste informazioni, sarà semplice per i truffatori privare la vittima di tutti i soldi presenti sul conto.

    Finto SMS con App registrata in altro paese

    Altra truffa simile segnalata di recente riguarda la possibilità di ricevere un SMS che segnala l’associazione dell’App dalla quale siete abituati a gestire il vostro conto online ad un nuovo dispositivo generalmente localizzato all’estero Chiaramente l’urgenza e la sensazione di pericolo che genera tale comunicazione porta l’utente a compiere ciecamente le indicazioni fornite, che sono però pericolose e malevoli, e del tutto simili a quelle indicate in precedenza in quest’articolo.

    Anche in questo caso la cosa più prudente da fare è ignorare l’sms, non aprire documenti o link. Si consiglia in ogni caso di bloccare i numeri dai quali si è ricevuto SMS sospetti. Se avete cliccato su link sospetti, contattate il servizio clienti della vostra banca e seguite le indicazioni che vi forniranno. Modificate inoltre la password del vostro internet banking, e non solo in queste occasioni: fatelo frequentemente.

    Ricordate infine che le banche non utilizzano questi metodi, generalmente poco sicuri, per la verifica di dati o per comunicazioni di questo tipo. L’SMS è generalmente associato alle banche solo per la comunicazione dei codici univoci da utilizzare in accesso al vostro conto (autenticazione a due fattori, ndr). Per questo motivo, non abbiate remore di cancellare dallo smartphone SMS di diversa natura, che quasi sicuramente sono legati a truffe.

    conto in banca finto sms