Se trovi l’ape su queste vecchie Lire diventi ricco: “Vale tantissimo!”

    80

    Le vecchie Lire sono sempre uno dei ricordi più bello che ognuno di noi porterà con se. Sicuramente chiunque avrà ancora un paio di monete conservate nei propri cassetti o magari nei vecchi portafogli. Abbiamo più e più volte evidenziato com possano esistere alcuni pezzi d’epoca che potrebbero, in men che non si dica, farci diventare veramente ricchi. Si tratta infatti di alcune monete rare che nel corso degli anni hanno incrementato il proprio valore e sono diventate sempre più ricercate.

    In questo articolo andiamo a scoprire una moneta con l’ape della quale veramente poche volte abbiamo parlato e per questo motivo è giusto fare un buon approfondimento. Come abbiamo già sottolineato, nel corso degli anni, sono state emesse tantissime monete da parte della Zecca di Stato ed alcune di queste hanno aumentato il proprio valore. Infatti queste non valgono realmente quanto vi è scritto sopra ma, come un oggetto fisico, hanno un proprio prezzo di vendita.

    Lire con l’ape: ecco quali sono

    Probabilmente non si tratta di una delle monete più viste in giro all’epoca delle vecchie Lire e senza ombra di dubbio sarà anche questo il motivo per il quale il suo valore sta velocemente aumentando. Forse qualcuno potrebbe averla intravista nelle mani di un proprio nonno o di una nonna.

    Si tratta infatti di una moneta da 10 centesimi che è stata appunto rinominata “Ape”. Questa rappresenta una vera e propria chicca nel mondo del collezionismo perchè è probabilmente un pezzo veramente unico. Per questo motivo il prezzo sta lievitando giorno dopo giorno e chi la trova potrebbe diventare molto molto ricco.

    La moneta con l’ape è stata coniata nei primi anni del ‘900, precisamente subito dopo la Prima Guerra Mondiale nel 1919. E’ stata distribuita fino al 1937 e raffigura appunto un’ape che si poggia su di un fiore. Dall’altro lato abbiamo invece il profilo del Re d’Italia, ovvero Vittorio Emanuele III. Questa moneta, così come tutte le altre, ha un valore diverso in base al proprio anno di emissione.

    Ciò dipende dal fatto che magari di anno in anno veniva sempre modificato il numero complessivo di monete immesse nel mercato. Proprio per questo motivo la più ricercata è quella distribuita nel 1919. Bisognerebbe trovarla in condizioni perfette per poter guadagnare anche più di 10.000 euro.

    Alcuni collezionisti avrebbero infatti indetto una vera e propria ricerca di questa moneta e questo avvenimento avrebbe portato tantissimi a fare offerte altissime. Si parte infatti da 750 euro fino ad arrivare, come già abbiamo detto, anche ai 10.000 euro. Attenzione, logicamente, allo stato della nostra moneta. Se infatti su di essa vi sono dei segni particolari potreste anche veder calare di tanto il valore.